Bang! : The Dice Game (2013)
Giudizio complessivo:
Autore: Palm Michael
Zach Lukas
Artista: Pieruccini Riccardo
Editore: Da Vinci Giochi (dV Giochi)
Numero giocatori: 3 - 8
Durata media: 30 minuti
Tipologia giocatori: Per tutti
Ambientazione: Sparatorie nel Far West
Categoria: Azzardo-Bluff-Scommesse
Meccanica: Combinazioni-Allineamenti
Motore: Dadi
Espansioni: Bang! : The Dice Game - Old Saloon
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 7
Regolamento: 6
Gradimento: 6
Fortuna: 7
Difficoltà: 2
Valutazione BBG
Voto: 7
Votanti: 15.388
Classifica: #493
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: N.D.
Spielbox: N.D.
Win Magazine: N.D.

Descrizione

Come succede a quasi tutti i giochi di successo anche per BANG! È arrivato il momento di avere un … derivato (i Geek direbbero uno “spin off”) che utilizza i dadi: BANG! THE DICE GAME. Si nota immediatamente la nuova grafica utilizzata, molto più moderna, ed anche le dimensioni delle carte non sono più quelle “classiche”.

Anche qui però, come nel gioco originale, restano invariati i “ruoli”: uno sceriffo, due Vice, tre Fuorilegge e 1 o 2 Rinnegati. Il numero dipende come sempre da quanti giocatori partecipano, da un minimo di 3 ad un massimo di 8. Ognuno pesca una carta e mantiene segreto il suo ruolo, salvo lo Sceriffo che deve rivelarsi immediatamente.

Ognuno pesca poi due carte “Personaggio” (che hanno gli stessi nomi del gioco base) e ne sceglie una, a rappresentare il suo ruolo, da tenere scoperta davanti a sé: queste carte indicano quante “pallottole” (Punti Vita) riceveranno ad inizio partita (lo Sceriffo ne ottiene due in più grazie alla sua “carica”) e quali sono le loro caratteristiche specifiche da utilizzare durante il gioco.

Tutte le tessere “freccia” ed i gettoni “Pallottole” avanzati vengono messi sul tavolo, a disposizione di tutti, poi lo Sceriffo dà inizio alla partita prendendo e lanciando i cinque dadi, per un massimo di tre volte, mettendo da parte ad ogni tiro uno o più dadi, se vuole. Se un dado mostra la dinamite deve essere messo da parte e non può più essere ritirato. L’esito del tiro determina le azioni seguenti:

  • Freccia: il giocatore deve prendere immediatamente una delle tessere freccia ma può poi ritirare il dado. Se le 9 tessere sono state tutte assegnate avviene un attacco indiano ed i giocatori perdono un Punto Vita (PV) per ogni freccia che hanno accumulato.
  • Mirino “1”: scegliere un giocatore immediatamente a destra o a sinistra, ed esso perderà 1 PV
  • Mirino “2”: scegliere un giocatore due posti a destra o a sinistra, ed esso perderà 2 PV (i giocatori eliminati non si contano)
  • Birra: scegliere un giocatore al quale regalare 1 PV (si può scegliere anche sé stessi) ma nessuno può andare oltre il numero di PV iniziale del suo personaggio.
  • Dinamite: questi dadi non si possono più ritirare. SE un giocatore arriva a TRE o più il suo turno finisce immediatamente e lui perde 1 PV
  • Gatling: se un giocatore accumula 3 o più di queste facce TUTTI GLI ALTRI devono perdere 1 PV, mentre il giocatore attivo elimina tutte le tessere freccia possedute.

Per eliminare un personaggio occorre portare a zero i suoi PV con una serie di colpi a segno, sparati da uno o più personaggi.

Lo sceriffo vince la partita se elimina tutti i Fuorilegge ed il Rinnegato, facendo così vincere anche i suoi Vice (perfino se sono stati eliminati); i Fuorilegge vincono eliminando lo Sceriffo, mentre il Rinnegato vince se resta l’unico “vivo” in tavola. Se ci sono due Rinnegati ognuno gioca per sé e deve restare l’unico vivo per vincere.

Commento

BANG: THE DICE GAME è una versione molto semplificata del gioco originale, ma mantiene tutto sommato un certo feeling con il “papà”, anche se la componente aleatoria, con cinque dadi, è sicuramente aumentata e qui non si possono fare le “combinazioni” di carte del gioco base con cui spesso i giocatori riuscivano ad uscire da una situazione difficile.

Anche qui la parte più interessante del gioco è cercare di scoprire in fretta il ruolo di tutti i partecipanti per poter poi sparare a colpo sicuro su alcuni personaggi ed eliminarli. I Vicesceriffi hanno tutto l’interesse a proteggere il loro Capo e quindi devono cercare di restare “nascosti” il più a lungo possibile prima di unirsi poi allo Sceriffo ed uccidere i Fuorilegge.

Il Rinnegato invece deve essere abbastanza attendista e soprattutto deve cercare di ingannare lo Sceriffo facendogli credere di essere uno dei suoi Vice in modo da cercare di sorprenderlo verso la fine, quando i Fuorilegge saranno stati eliminati.   

Scompare poi del tutto il concetto di “distanza fra i personaggi” che era uno dei punti chiave del gioco di carte, permettendo spesso ai personaggi in difficoltà di sfuggire alla morte … scappando. Qui si spara a distanza “1” oppure “2” solo perché escono quelle facce sui dadi

Il gioco è sempre comunque molto veloce ed interattivo ed è quindi ideale per passare una trentina di minuti con gli amici, fra tentativi di smascherare il vari ruoli e qualche sberleffo, in attesa di un “piatto” più appetitoso.

Trovi una descrizione più approfondita su balenaludens.it

Non di solo cinghiale vive il giocatore – passatemi la citazione scherzosamente blasfema – e, così, questa volta ho pensato di proporvi uno dei filler più attesi usciti sul mercato lo scorso anno: sto parlando di Bang! The Dice Game, pubblicato dall’italiana dV Giochi, titolo per 3-8 giocatori dagli 8 anni in su, con una durata media della partita che si attesta attorno al quarto d’ora. C’è chi l’ha osannato, perché ovvia a buona parte dei difetti dell’originale Bang!, e chi invece ha rimpianto la dipartita tecnica dell’ideatore Sciarra e dell’illustratore Pierangelini; io non parteggio né per una fazione, né per l’altra, per il semplice fatto che, a mio avviso, si tratta di un gioco completamente diverso e indipendente, che dev’essere valutato in quanto tale.

Continua a leggere su balenaludens.it

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Plato 64 2014 Un cinq coups explosif 24 Bonnard Vincent Recensione dettagliata
WIN The Game Journal 463 2014 Played for you 16 Recensione breve
Spielbox 2014/3 2014 At a glance 54 L.U.Dikus (Jochen Corts) Recensione breve
ILSA Magazine 34 2015 Prime impressioni 48 Nini Andrea Recensione breve

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.