Waterloo : Enemy Mistakes (2015)
Giudizio complessivo:
Autore: Ghetti Aldo
Poli Paris
Artista: Savini Demis
D'Amico Alan
Santopietro Gianluca
Editore: Sir Chester Cobblepot
Pendragon Game Studio
Numero giocatori: 2 - 3
Durata media: 240 minuti
Tipologia giocatori: Wargamers
Ambientazione: Battaglia di Waterloo : 18 Giugno 1815
Categoria: Wargame
Meccanica: Wargame a turni alternati
Scala conflitto: Operazionale
Eserciti: Francesi
Inglesi
Prussiani
Periodo storico: Napoleone
Motore: Combattimenti con lancio dado
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 8
Regolamento: 5
Gradimento: 7
Fortuna: 4
Difficoltà: 6
Valutazione BBG
Voto: 6.98
Votanti: 20
Classifica: N.D.

Descrizione

ENEMY MISTAKES è un wargame ... ibrido perché utilizza un Regolamento per miniature su un gioco da tavolo.  La grande mappa mostra la zona di Mont St. Jean (a due chilometri da Waterloo, in Belgio) dove avvenne lo scontro finale di questa battaglia, iniziata due giorni prima, che vide alla fine la sconfitta di Napoleone quando era ormai a un passo da vincerla. Si può giocare in due (Francesi e Alleati) o in tre (affidando al terzo la gestione dei Prussiani). Lo schieramento iniziale è stampato direttamente sulla mappa e comprende unità di Fanteria e Cavalleria (counters grandi) più unità di Artiglieria e Leaders (counters piccoli). All'inizio di ogni turno i giocatori lanciano un dado per ottenere dei Punti Comando (PC), cui vengono aggiunti tanti PC extra quanti sono i Generali impiegati in campo (e questo gioca a favore dei Francesi fino all'arrivo dei Prussiani). Determinata l'iniziativa del turno si passa al bombardamento delle artiglierie (usando un righello di 18 cm, diviso in tacche, per determinare gli eventuali bersagli). Poi i due Comandanti in Capo distribuiscono i PC (cubetti colorati) ai loro generali i quali aggiugono i loro PC intrinsechi per poter passare gli ordini alle formazioni sotto il loro comando: Movimento, Riorganizzazione, Manovre Si deve ovviamente tenere conto degli effetti del terreno (paesi, fattorie fortificate, colline, fiumi, strade, ecc.). Se delle unità nemiche vengono a contatto si effettuano dei combattimenti corpo a corpo, lanciando un dado e confrontando il risultato su un'apposita tabella che tiene conto di tutti i fattori che possono influenzare lo scontro: terreno, tipo di unità, potenza di fuoco, tattica,ecc. Il risultato solitamente va dal ripiegamento di una delle due parti, con o senza perdite, alla rotta definitiva di una formazione. Ci sono vari scenari ed in ognuno il vincitore è chi riesce ad ottenere più "obiettivi"  fra quelli elencati, massimizzando le perdite nemiche e contenendo le proprie. 

Trovi una descrizione più approfondita su balenaludens.it

Waterloo Enemy Mistakes è un wargame sui generis che simula la battaglia di Waterloo, sicuramente la più famosa della storia, cui sono stati dedicati centinaia di libri e decine di wargames. Essa è nota davvero a tutti: ricordo che già alle elementari il libro di testo citava: ” ma Napoleone fuggì dall’isola d’Elba e sbarcò nel Sud della Francia, dove ricreò un grande esercito ed attaccò gli alleati, perdendo la decisiva battaglia di Waterloo”. Credo sia la più “minimalista” delle descrizioni, perché in realtà quando parliamo di Waterloo dovremmo piuttosto riferirci ad una vera e propria “campagna” che, cominciata il 16 Giugno, terminò il 18 Giugno a Mont St.Jean, a qualche chilometro dalla cittadina belga di Waterloo. Si trovarono di fronte oltre 75.000 francesi e 65.000 Alleati, cui si aggiunsero nel pomeriggio i 45.000 prussiani che decisero le sorti della battaglia.

Continua a leggere su balenaludens.it

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Balena Ludens 2016-09-05 2016 Chi ha rubato gli esagoni ? Cremona Pietro (Leggi) Recensione dettagliata

Scenari

  Nome Autore Anno pubblicazione Fonte Ambientazione Data Località Eserciti
Scenario di Base Ghetti AldoPoli Paris 2015 Gioco base Napoleone : Battaglie della Settima Coalizione 18 Giugno 1815 Waterloo (Belgio) Francesi
Prussiani
Inglesi
Scenario alernativo breve Ghetti AldoPoli Paris 2015 Gioco base Napoleone : Battaglie della Settima Coalizione 18 Giugno 1815 (11.30-15.00) Waterloo (Belgio) Francesi
Inglesi
Prussiani
Scenario libero Ghetti AldoPoli Paris 2015 Gioco base Napoleone : Battaglie della Settima Coalizione 18 Giugno 1815 Waterloo (Belgio) Francesi
Inglesi
Prussiani
Scenario per 3 giocatori Ghetti AldoPoli Paris 2015 Gioco base Napoleone : Battaglie della Settima Coalizione 18 Giugno 1815 Waterloo (Belgio) Francesi
Inglesi
Prussiani
Scenario a schieramento libero Ghetti AldoPoli Paris 2015 Gioco base Napoleone : Battaglie della Settima Coalizione 18 Giugno 1815 (15.00-21.00) Waterloo (Belgio) Francesi
Inglesi
Prussiani

Commento

Si tratta di un gioco abbastanza complesso e di durata conseguente. Servono dunque almeno un paio di partite prima di riuscire a capire bene la meccanica usata che è, ovviamente, abbastanza diversa da quella dei classici wargames da tavolo, anche perché qui non ci sono esagoni a regolare movimenti e combattimenti, ma bisogna muovere le unità con gli appositi righelli. In generale la Fanteria Francese ha il ruolo più importante nella battaglia, specialmente se risce a coordinare bene gli attacchi contro le unità alleate più deboli. Gli Inglesi però hanno formazioni di tiratori micidiali e sono attestati in fattorie fortificate (Hougoumont e La Haye Sainte) molto difficili da conquistare. Il tempo giooca "contro" Napoleone ed i suoi uomini che devono quindi attaccare in forze fin dai primi turni per cercare di fare indietreggiare almeno l'ala destra del nemico e potresi così avvicinare a Mont Saint Jean: con l'arrivo dei Prussiani però le cose cambiano perchgé sarà l'ala destra dei Francesi ad essere messa seriamente sotto pressione, per cui se Napoleone non ha ancora raggiunto un numero sufficiente di obiettivi ... difficilmente riuscirà a prevalere. Mont.St.Jean è l'obiettivo principale dei francesi (50 PV) ma è difficilmente raggiungibile. Mantenere Hougoumont (30 PV) et La Haye Sainte (20 PV) è invece l'obiettivo di Wellington. I prussiani infine punteranno a La Belle Alliance (20 PV) e Plancenoit (30 PV). Gli altri PV si ottengono rimuovendo dal campo i generali e le unità nemiche. 

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.