Waterfall Park (2023)
Giudizio complessivo:
Autore: Hartwig Karsten
Artista: Umeshu Lovers
Editore: Repos Production
Asmodée
Numero giocatori: 3 - 5
Durata media: 45 minuti
Tipologia giocatori: Da 8 anni
Ambientazione: Creare un parco divertimenti di fianco ad una cascata
Categoria: Sviluppo-Ampliamento
Meccanica: Combinazioni-Allineamenti
Posare tessere-pedine-ecc.
Motore: Carte
Tessere
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 7
Regolamento: 7
Gradimento: 6
Fortuna: 2
Difficoltà: 3
Valutazione BGG
Voto: 7.09
Votanti: 392
Classifica: N.D.
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: N.D.
Spielbox: N.D.
Win Magazine: N.D.

Descrizione

WATERFALL PARK trasporta i giocatori in un parco di divertimenti un po’ particolare, visto che è costruito su un’isoletta artificiale in mezzo al mare ed è caratterizzato da una cascata (da cui il nome). Il tabellone ci mostra 78 caselle divise in due aree separate proprio dalla cascata, lasciandone 40 a sinistra e 38 a destra: altra caratteristica del tabellone è che sui quattro vertici di ogni casella sono stati praticati dei forellini.

I giocatori ricevono 5 monete, X carte “Location” (con X che dipende dal numero dei partecipanti e dal turno di gioco) e uno speciale supporto, sul quale sono inserite delle basette di plastica colorata, Le carte riportano semplicemente il numero di una casella e mostrano la sua posizione sul tabellone: dopo averle esaminate i giocatori ne rimettono due nel mazzo e scoprono le altre, piazzando le loro basette sulle caselle corrispondenti del tabellone: ogni basetta ha 4 piolini che si devono incastrare nei forellini del tabellone.

Poi tutti pescano Y tessere “Attrazione” e a questo punto inizia una fase di contrattazioni durante la quale i giocatori possono scambiare fra loro posizione delle basette, acquistare o scambiare tessere, pagare o ricevere soldi, ecc. Al termine di questa fase si possono posare tutte o parte delle tessere che si hanno in mano sulle basette del proprio colore, cercando di formare dei gruppi di “Attrazioni” (ovvero tessere con lo stesso disegno e lo stesso valore).

Infine tutti ricevono dei soldi in base a quante tessere hanno posato sul tabellone, con il montante che sale se sono state completato delle attrazioni. La partita dura quattro turni e viene vinta da chi ha accumulato più denaro.

Commento

Per vincere una partita a WATERFALL PARK è necessario costruire il maggior numero di “Attrazioni” e queste si creano posando tessere con lo stesso valore in basette fra loro adiacenti (e dello stesso proprietario). Ci sono 9 tipi diversi di Tessere, divise in tre gruppi: valore “3”, valore “4” e valore “5”. Questo significa che per completare un’attrazione di valore “3” serviranno tre tessere uguali fra loro adiacenti (e tutte su basette dello stesso colore). A fine turno si ricevono 6-9-12 monete per attrazioni complete di valore 3-4-5.

Tuttavia le regole premiano anche chi ha attrazioni in costruzione, cioè con meno tessere del loro valore, dando 1-3-5-7 monete per 1-2-3-4 tessere adiacenti (di gruppi incompleti). Questo significa che nel corso della partita un giocatore può ricevere dei soldi mentre costruisce un nuovo gruppo e quando lo completa riceverà una cifra maggiore.

Naturalmente la fase più interessante è quella degli scambi fra i giocatori: è qui che si vincono o si perdono le partite perché le carte “Location” pescate e le tessere “Attrazione” non sempre sono quelle giuste per completare i gruppi, quindi bisogna cercare di mettersi d’accordo con gli avversari in modo da scambiare fra loro due basette (per ingrandire la base del gruppo) oppure una o più tessere da posare in seguito per formare dei gruppi omogenei sul tabellone.

Non sempre è così facile, soprattutto all’inizio quando ancora tutti sperano di pescare le carte giuste nel turno successivo, ma a volte basta accontentarsi di scambi di posto che portino le vostre basette “più vicine” ad altre già sul tabellone, sperando di pescare poi le carte giuste per unire i due gruppi e costruire quindi “Attrazioni” più grandi. A volte conviene tenere in mano anche qualche carta che ci faccia costruire una basetta proprio in mezzo a quelle di un avversario: sarà molto più facile ottenere da lui un vantaggio sotto forma di tessere che ci interessano o di un consistente… gruzzolo.

Trovi una descrizione più approfondita su balenaludens.it

In questi ultimi anni si è assistito ad un proliferare di giochi sui parchi di divertimento, ma Waterfall Park è il primo, a mia conoscenza, che prevede di costruirne uno in mezzo al mare (almeno a giudicare dall’immagine sulla scatola e dal molo che si vede ai suoi piedi): il gioco deve il suo nome al fatto che è costruito “in verticale” e diviso in due da una cascata (waterfall, appunto). È distribuito nel nostro Paese da Asmodée Italia ed è adatto ad un pubblico familiare (da 8 anni in su) per una durata delle partite di circa 30-45 minuti.

Credo che sia anche il primo titolo che si presenta con un tabellone pieno di fori su cui installare le basette di plastica colorata che servono alla posa delle tessere “attrazione”: il tutto mette subito voglia di provarlo con il resto della famiglia o con amici poco inclini ad ascoltare spiegazioni che superano i 5 minuti.

Continua a leggere su balenaludens.it

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Balena Ludens 2023-10/12 2023 Avete mai sognato un parco di divertimenti in mezzo al mare? 11-17 Cremona Pietro (Leggi) Recensione dettagliata

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.