Via Magica (2020)
Giudizio complessivo:
Autore: Mori Paolo
Artista: Fossard Chistophe (Biboun)
Chaussy Camille
Fleury Jérémie
Leyssenne Mathieu
Editore: Hurrican
Oliphante
Numero giocatori: 2 - 6
Durata media: 30 minuti
Tipologia giocatori: Da 8 anni
Ambientazione: Cristallizzare Spiritelli per chiudere portali magici
Categoria: Carte Speciali
Azzardo-Bluff-Scommesse
Meccanica: Combinazioni-Allineamenti
Motore: Carte
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 7
Regolamento: 7
Gradimento: 6
Fortuna: 3
Difficoltà: 2
Valutazione BGG
Voto: 6.78
Votanti: 1.070
Classifica: #2707
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: B
Spielbox: N.D.
Win Magazine: N.D.

Descrizione

Potremmo dire che VIA MAGICA è un derivato della … Tombola (come indicato anche sulle regole) ed è nato da una costola di AUGUSTUS (stesso autore e stesso editore): al posto dei numeri ci sono dei gettoni “Spirito”, invece delle cartelle ci sono delle carte “Magia” ed in sostituzione dei fagioli ci sono dei "cristalli" di plastica azzurra traslucida.

Poi ovviamente Paolo Mori, l'ideatore del gioco, ha aggiunto una serie di regole accessorie che rendono piacevole una partita in famiglia, anche con dei ragazzini giovani, o come riempitivo in una serata al club.

All'inizio cinque carte vengono scoperte a fianco del mazzo, a disposizione di tutti, insieme a 12 carte "Bonus" per chi raggiunge per primo certe "combinazioni" di carte e/o di colori. I giocatori ricevono 6 carte “Portale Magico” (ce ne sono 80 in totale, ma in questa riedizione ogni carta è riprodotta due volte) e ne devono tenere TRE scoperte sul tavolo, scartando le altre.

Ognuna di queste carte mostra da 2 a 6 diversi simboli (gli stessi dei gettoni), un valore in Punti Vittoria (PV) e, in molti casi, un "bonus" (prendi uno o due cristalli extra, gioca 1-2 cristalli su un altro Portale, prendi o risolvi un Portale aggiuntivo, ecc.)

Uno dei giocatori (il Grande Mago “Augustus”, che coincidenza vero?) estrae un gettone alla volta dal sacchetto e chi ha il simbolo corrispondente su una o più carte può posarvi sopra uno dei suoi 7 cristalli. A differenza della tombola qui si può scegliere UNO SOLO dei simboli estratti.

Quando viene completata una carta (cioè quando tutti i simboli sono stati coperti da un cristallo) il giocatore che la possiede grida "Incantatum" e la mette fra gli obiettivi acquisiti, eventualmente guadagnando il "Bonus" indicato sulla carta stessa.

Poi deve scegliere una delle cinque carte scoperte sul tavolo per ripristinare la sua base di tre. Il primo giocatore che completa il settimo obiettivo chiude la partita (immediatamente) e si passa al conteggio dei PV. Vince chi ha il totale maggiore. 

Commento

VIA MAGICA è chiaramente dedicato soprattutto alle famiglie ed ai giocatori occasionali, ma è adatto, in realtà, proprio a tutti, visto che le regole si imparano in pochi minuti e la sua durata è davvero contenuta.

Come nella tombola, la vittoria dipende molto dalla fortuna (se non vengono estratti i simboli necessari non si chiudono gli obiettivi) ma in parte essa può essere "guidata" con una oculata scelta delle carte Portale (cercando di non avere troppi simboli uguali, per esempio, visto che se ne può coprire uno solo alla volta) anche in base ai BONUS che esse regalano una volta completate.

Ci sono carte molto forti in PV (fino a 15-16) ma che non danno alcun bonus, mentre altre, di valore intermedio o basso, possono dare un aiuto al giocatore con dei bonus interessanti come, per esempio, la possibilità "permanente" di usare un simbolo al posto di un altro, o quella di "coprire" gratis 1 o 2 simboli alla chiusura dell'obiettivo, oppure aggiungendo 1-2 cristalli alla propria dotazione, ecc.

Poi ci sono le tessere "Bonus" che solitamente sono decisive per l'assegnazione della vittoria. Cinque di esse sono legate ai colori dei Portali già chiusi: il primo giocatore che ottiene tre Portali con lo stesso colore acquisisce il Bonus relativo (oppure i quattro colori diversi per prendere il bonus “Jolly”).

Molto interessante è anche l’altra serie di cinque carte, relativa al numero di Portali già raggiunti (2-3-4-5-6) che fanno guadagnare 2-4-6-8-10 PV. Attenzione però: è possibile avere solo una di queste tessere per cui sta ai giocatori decidere se ... accontentarsi di un valore basso o aspettare di acquisire altri obiettivi rischiando però che gli avversari arrivino prima lasciandoli a mani vuote.

Il gioco è piacevole, di breve durata e non fa fare inutili sforzi al cervello. Da notare che in questa nuova edizione di Augustus (riveduta e corretta), la scatola è molto più piccola di quella del fratello maggiore (scandalosamente “vuota”) e quindi è ben riempita di materiali robusti e molto belli graficamente. Insomma, un buon gioco. 

Trovi una descrizione più approfondita su balenaludens.it

Via Magica è un gioco per tutti creato da Paolo Mori ed edito dalla ditta svizzera Hurrican, ma localizzato e distribuito in Italia da Oliphante 2. È adatto a 2-6 giocatori di tutte le età, a partire da 7 anni, ed ha una durata contenuta (non più di 30 minuti) per cui è un titolo ideale per giocare tutti insieme.

Via Magica nasce da una costola di “Augustus” (dello stesso Autore, edito sempre dalla Hurrican) e come in esso la meccanica di base deriva direttamente dalla… “tombola”, per cui imparare il gioco non pone particolari problemi. La maggior parte delle regole di Augustus la ritroviamo anche qui, naturalmente con i necessari aggiustamenti dovuti all’ambientazione: i “senatori”, per esempio, sono stati rimpiazzati da apprendisti stregoni a scuola di magia; le carte “obiettivo” sono diventati “portali magici” (e ce ne sono 2 uguali per tipo, il che riduce in parte anche il fattore “fortuna”); al posto dei “legionari” ora si usano delle gemme di cristallo; la forma “fisica” delle carte è cambiata; ecc.

La grafica è stata dunque notevolmente migliorata grazie all’apporto di parecchi artisti che hanno creato dei veri e propri piccoli “quadri” in miniatura: anche la confezione è stata rivista e notevolmente ridotta (ricorderete senz’altro che la scatola di Augustus era davvero sproporzionata rispetto al contenuto). Da notare infine che il Gran Maestro della scuoladi magia  si chiama proprio “Augustus”, giusto per dare a Cesare…

Continua a leggere su balenaludens.it

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Spielbox 2020/2 2020 The Emperor's new clothes 4 L.U.Dikus (Jochen Corts) Recensione dettagliata
Io Gioco 16 2020 A scuola di magia con la Tombola 66 Di Marco Mauro Recensione dettagliata
Balena Ludens 2020-09 2020 Dall'Impero alla Magia elementare ... 17 Cremona Pietro (Leggi) Recensione dettagliata
Io Gioco 17 2020 Omaggio: una nuova carta "Portale" 0 Gioco o inserto
Plato 139 2021 Augustes portails 19 Morlock Bob Recensione

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.