Velonimo (2020)
Giudizio complessivo:
Autore: Cathala Bruno
Artista: Dominique Mertens
Editore: 25th Century Games
Studio Stratosphères
Numero giocatori: 2 - 5
Durata media: 45 minuti
Tipologia giocatori: Da 8 anni
Ambientazione: Corsa ciclistica con improbabili concorrenti "animali".
Categoria: Carte Speciali
Meccanica: Combinazioni-Allineamenti
Prese
Motore: Carte
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 7
Regolamento: 7
Gradimento: 7
Fortuna: 3
Difficoltà: 2
Valutazione BGG
Voto: 7.06
Votanti: 300
Classifica: N.D.
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: B
Spielbox: C
Win Magazine: N.D.

Descrizione

VELONIMO è una corsa ciclistica che vede come protagonisti otto tipi di animali ed utilizza un mazzo di carte composto da 7 serie (numerate da “1” a “7”) dei sette “specie”, più 6 carte “Lepre” numerate (di 5 in 5) da 25 a 50. All’inizio della partita si distribuiscono 11 carte ad ogni partecipante e si designa il Primo Giocatore, il quale “uscirà” sul tavolo con una singola carta o con una combinazione di due o più carte. Le carte “Lepre” (di valore elevato) si devono invece giocare sempre singolarmente.

Gli avversari dovranno allora posare delle combinazioni di valore crescente o passare: il valore della “posa” è uguale al valore della singola carta, se si esce con una sola, oppure ad un totale di 10 punti per carta (quando se ne giocano due o più) più il valore di quella più bassa. Per posare più carte però è necessario che siano tutte dello stesso colore oppure dello stesso valore: così un 2-5-7 blu vale 32 Punti (10+10+10+2) ed un 5-5 ne vale 25 (10+10+5), ecc.

Chi non può (o non vuole) giocare una combinazione più forte dell’ultima può passare senza fare nulla (ma può rientrare in gara al giro successivo, se vuole). Quando tutti passano la “mano” ha termine e tutte le carte vengono scartate: chi ha vinto la presa riparte con una nuova combinazione

Scopo del gioco è quello di liberarsi di tutte le carte per fare un numero di Punti Vittoria (PV) pari al numero dei giocatori che ancora non hanno chiuso moltiplicato per il “valore” della manche che varia da “1” (prima manche) a “5” (quinta manche). Così, in una partita a cinque, il giocatore che vince la terza manche riceve 12 PV, il secondo arrivato ne riceve 9, il terzo 6, ecc. mentre l’ultimo riceve sempre 0 PV.  Al termine di ogni manche si assegna la maglia “piselli e carote” a chi ha il punteggio più elevato e vince chi ottiene il totale più alto alla fine della partita.

Commento

Leggendo la descrizione qui sopra si potrebbe pensare che VELONIMO sia semplicemente un gioco di prese sperando di avere una mano fortunata: non nego che una Dea Bendata molto benevola possa essere di grande aiuto, ma in realtà è molto importante usare la tattica giusta nel gioco delle carte e poi ci sono un paio di “aiutini” che possono dare una mano.

Quando si giocano una o più carte di valore “1”, per esempio, è possibile pescare a caso altrettante carte da un avversario restituendogliene un pari numero a nostra scelta: se siamo fortunati potremmo dunque ottenere delle carte del valore o del colore giusto per formare una migliore combinazioni con le nostre oppure…rovinare una buona mano al nostro avversario. Naturalmente è vero anche il contrario, e un avversario potrebbe portarci via una carta interessante distruggendo la forte combinazione che avevamo in mente.   

Chi possiede la maglia “Piselli e Carote” è il Leader provvisorio della corsa e riceve una carta speciale da giocare a suo piacimento: essa aggiunge 10 Punti al valore della combinazione posata sul tavolo e quindi, solitamente, serve a guadagnare una presa nel momento più opportuno.

Per vincere a questo gioco è necessario aspettare il momento più opportuno per scendere con le proprie combinazioni di carte, sperando che nel frattempo siano già state usate le carte “lepre” più alte e che gli avversari abbiano posate le loro combo più forti: così, per fare un esempio, potrei uscire con due carte (21-27 punti), lasciare che gli avversari alzino il punteggio con le loro combo di 2-3 carte e poi, al giro successivo, posare una combinazione “vincente” di 4 carte: in un solo giro avrò così “pulito” la mia mano di 6 carte. Divertente e molto conviviale.

Trovi una descrizione più approfondita su balenaludens.it

L’autore di Velonimo è il pluri-decorato autore francese Bruno Cathalà, il quale, con i suoi duecento e passa giochi ormai pubblicati, ci ha abituati a vederlo spaziare tranquillamente su diversi generi, dai più semplici (per esempio Kindomino o Scarabya) a quelli di difficoltà intermedia (e qui potremmo citare Five Tribes o 7 Wonders Duel) ed altri un po’ più complessi (come Cyclades o Senji o Yamatai), spesso in collaborazione con altri autori. Questa volta con Velonimo Bruno ci offre un “peso leggero” per 2-5 giocatori della durata di 30-35 minuti, pubblicato in Italia da Studio Supernova.  

Anticipiamo subito che si tratta di un gioco “per tutti” che si impara in 5 minuti al massimo ma che risulta davvero divertente, grazie anche ai disegni sulle carte di “impossibili” atleti a cavallo di una bicicletta.

Continua a leggere su balenaludens.it

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Plato 143 2022 La petite Reine(tte) 40 Bord Benjamin Recensione
Balena Ludens 2022-06 2022 Una corsa ciclistica a tappe con dei corridori un po' bizzarri 15 Cremona Pietro (Leggi) Recensione dettagliata
Spielbox 2022/4 2022 Tour de trick 52 Conrad Christwart Recensione breve

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.