Twinkle (2021)
Giudizio complessivo:
Autore: Karvounis Theodore
Artista: Kestis Thomas
Vassos Giorgos
Editore: V Games
Numero giocatori: 1 - 4
Durata media: 30 minuti
Tipologia giocatori: Da 8 anni
Ambientazione: Creare una costellazione con i ... dadi
Categoria: Sviluppo-Ampliamento
Meccanica: Combinazioni-Allineamenti
Posare tessere-pedine-ecc.
Motore: Dadi
Carte
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 7
Regolamento: 7
Gradimento: 7
Fortuna: 2
Difficoltà: 2
Valutazione BGG
Voto: 7.12
Votanti: 155
Classifica: N.D.
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: N.D.
Spielbox: N.D.
Win Magazine: N.D.

Descrizione

In pratica TWINKLE è un gioco di “combinazioni di dadi” e risulta piuttosto interessante e divertente: nulla a che vedere con i classici giochi “roll and write” che in questi ultimi anni hanno affollato le scaffalature dei negozi. La scatola, oltre a 30 dadi (D4-D6-D8-D10 e D12) in sei colori (giallo, verde, rosso, blue, viola e nero), ci offre anche 28 stecchi di legno bianco (i “Connettori”), quattro cubetti segnapunti e un mazzo di carte.

Il tabellone à un cerchio stampato su entrambi i lati: ad inizio partita si mette in tavola con la faccia “Galassia” in alto a mostrare quattro copie di stelle (ina per giocatore) che formeranno la base di partenza per la costruzione delle costellazioni, formate, appunto, da un certo numero di dadi collegati fra loro tramite gli stecchi (ognuno ne riceve 7).

Ad inizio partita si lanciano i 6 dadi D8 e si mettono al centro del tabellone senza cambiare il numero uscito. Di seguito si allineano sul tavolo 6 carte “Punteggio” (una per colore dei dadi) e la carta “Twinkle”: esse indicano le combinazioni da eseguire per ottenere i Punti Vittoria (PV). Se i giocatori sono già esperti si possono anche aggiungere delle carte “obiettivo” extra di colore “bronzo” (le più facili da risolvere) o “argento” (più complesse).

I dadi vengono divisi per colore e posati sul tavolo davanti alle carte punteggio dello stesso colore. Al suo turno ogni giocatore ha due possibilità:

  1. – Prendere tre dadi qualsiasi (a sua scelta) e lanciarli, poi sceglierne uno ed aggiungerlo alla sua costellazione, collegandolo ad una delle sue stelle o a un dado precedentemente piazzato. I dadi non utilizzati tornano nelle rispettive riserve davanti alle carte (o al centro del tabellone se si tratta di un D8);
  2. – Prendere un dado “D8” dal tabellone e sistemarlo nella sua costellazione SENZA cambiargli punteggio.

Le regole di posa sono semplici:

  1. – Ogni dado aggiunto alla costellazione (eccetto quelli collegati direttamente alle stelle) deve avere un valore inferiore a quello del dado a cui viene attaccato;
  2. – Si possono attaccare soltanto due stecche ad ogni stella e/o a d ogni dado.

Quando tutti hanno posato il loro settimo stecco la partita finisce e si passa al conteggio dei PV (vedere nel commento): chi ha più punti vince.

Commento

Imparare la meccanica di TWINKLE è piuttosto facile e dopo una semplice lettura delle regole tutto è già chiaro. Invece per ricordare come si fanno i PV in base ai dadi colorati servono almeno un paio di partite, il tempo di imparare a riconoscere i disegni di ogni carta “Punteggio” che spiegano molto bene le regole specifiche:

  • Giallo: un solo dado giallo nella costellazione assegna 1 PV; due danno 3 PV e tre (o più) assegnano 6 PV;
  • Verde: ogni dado verde assegna 1 PV, ma si guadagna 1 PV extra per ogni dado della costellazione che ha lo stesso numero di facce di quelli verdi;
  • Blu: ogni coppia di dadi blu collegati alla stessa stella (o a un altro dado) assegna 4 PV, mentre i singoli dadi valgono 1 PV;
  • Nero: si fa la somma dei punti sui dadi neri della propria costellazione e si guadagnano da 2 a 5 PV in base al totale ottenuto;
  • Viola: ogni dado collegato ad un viola vale 1 PV;
  • Rosso: ogni “fila” di dadi pari (o dispari) che ha un rosso al suo interno vale 1 PV per dado (senza contare i rossi);
  • Twinkle: questa carta assegna 2 PV per ogni dado con più facce di quello che lo precede nella fila.

Detto ciò è chiaro che tutti partiranno cercando di iniziare con dadi di valore abbastanza alto e, sulla base di quello che hanno scelto, decideranno in seguito che strategia utilizzare. Se ho un blu collegato, per esempio, cercherò di metterne un altro per fare 4 PV; se ho già preso due gialli farò di tutto per prenderne anche un terzo e segnare così 6 PV; ecc.

È possibile giocare anche in solitario, utilizzando quattro apposite carte “missione”, sulle quali sono indicati 40 diversi livelli (in ordine crescente di difficoltà): per superare un livello bisogna fare almeno 20 PV e soddisfare i requisiti della carta. Si prepara il gioco come al solito, utilizzando però solo le carte “punteggio” e le carte argento/bronzo indicate dalla missione.

Il gioco è stato una piacevole scoperta e può essere praticato da tutti, magari con una partita preliminare di prova: la sua durata ridotta (una ventina di minuti in media) permette anche di effettuare persino un paio di rivincite in poco più di un’oretta.

Trovi una descrizione più approfondita su balenaludens.it

L’editore greco V Games si è affacciato da poco sul mercato dei giochi da tavolo, esponendo ad Essen 2019 il suo primo gioco, Daedalus’ Maze: esso è ovviamente dedicato al leggendario labirinto del Re Minosse, costruito dall’architetto Dedalo e dal figlio Icaro, entro cui era stato imprigionato il Minotauro. Il gioco non ha avuto il successo sperato, almeno qui da noi e secondo quanto ci è stato detto, per qualche problema di componentistica e probabilmente per non essere stato testato a dovere, tuttavia V Games ha giustamente continuato il suo lavoro ed ora ci propone Twinkle, un divertente gioco ambientato nello spazio, dove i partecipanti (da 1 a 4, di età superiore o uguale ad 8 anni) dovranno costruire una intera costellazione utilizzando dei dadi.  Dopo tanti titoli “Roll & Write” (alcuni dei quali davvero noiosi, creati probabilmente in fretta per seguire la moda) adesso abbiamo forse davanti una nuova categoria, quella del “roll & build”: i giocatori infatti useranno 30 dadi (di diversi colori e tipi) per unirli fra loro e creare delle “costellazioni” che facciano guadagnare il maggior numero di Punti Vittoria (PV) ai loro creatori.

Continua a leggere su balenaludens.it

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Balena Ludens 2021-09 2021 Costruiamo in cielo la nostra costellazione usando i dadi 15 Cremona Pietro (Leggi) Recensione dettagliata

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.