Tribes of the Wind (2022)
Giudizio complessivo:
Autore: Thome Joachim
Artista:
Editore: La boite de Jeu
Lucky Duck Games
Numero giocatori: 2 - 5
Durata media: 90 minuti
Tipologia giocatori: Da 14 anni
Ambientazione: Costruire villaggi sugli alberi della foresta eliminando l'inquinamento ambientale
Categoria: Carte Speciali
Civilizzazione
Meccanica: Combinazioni-Allineamenti
Posare tessere-pedine-ecc.
Motore: Carte
Tessere
Nomi alternativi: Les tribus du vent
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 7
Regolamento: 7
Gradimento: 7
Fortuna: 1
Difficoltà: 4
Valutazione BGG
Voto: 7.42
Votanti: 1.836
Classifica: #1491
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: B
Spielbox: B
Win Magazine: N.D.

Descrizione

TRIBES OF THE WIND, pur senza rivoluzionare nulla, ci offre una meccanica abbastanza innovativa che necessita di un paio di partite di prova per essere ben compresa: non c’è un tabellone, ma ogni giocatore ha una grande plancia con una griglia di 12 caselle quadrate, 10 delle quali sono coperte da alcuni gettoni “inquinamento”. Tutti cominciano la partita con 1 tessera “bosco” (che dà loro alcuni bonus immediati, come acqua, uomini volanti, eliminazione di inquinamento, ecc.), con 5 casette (da costruire sugli alberi, naturalmente), 7 wind-riders (uomini alati per passare da un bosco all’altro) e 4 templi.

Al centro del tavolo sono posizionate quattro carte “elemento” coperte (mostrano quindi solo i simboli: aria, acqua, terra e fuoco), quattro carte “villaggio” e quattro tessere “bosco”: esse costituiscono la “riserva” e ognuna di loro viene rimpiazzata subito dopo essere stata presa. I giocatori ricevono 5 carte “elemento” (da posizionare su appositi leggii) e quattro carte “guida”.

A turno tutti possono eseguire una delle tre azioni seguenti:

  1. giocare una carta rispettando i requisiti indicati a sinistra ed incassando la ricompensa stampata sulla destra;
  2. scartare tre carte per costruire un “Tempio”
  3. costruire un villaggio, acquisire prima altre tessere bosco, mettendovi poi sopra un certo numero di “volanti” per poi girarle sul retro per posarvi sopra una. delle proprie 5 case

Quando un giocatore costruisce la sua ultima casetta si finisce il turno, se ne effettua uno extra e poi si passa al calcolo dei punti: chi ottiene il totale più alto vince.

Commento

I Punti Vittoria (PV) a TRIBES OF THE WIND si ottengono in questo modo:

  1. chi posa per primo la quinta casetta riceve un bonus di 5 PV;
  2. ogni villaggio costruito vale 3 PV;
  3. chi costruisce i quattro templi riceve 7 PV (3 PV con tre templi);
  4. chi occupa 9 o più caselle con tessere bosco guadagna 12 PV (7 PV con otto e 3 PV con 7);
  5. chi ha liberato tutte le caselle dai gettoni inquinamento riceve 12 PV (7 per chi ha una sola casella inquinata, 3 PV per chi ne ha due);
  6. per ogni obiettivo completato i giocatori guadagnano i PV stampati sulle relative carte (esse si ottengono costruendo un villaggio e scegliendo una carta fra quelle esposte)

I giocatori dovranno quindi sfruttare al massimo i requisiti delle loro carte “Elemento” in loro possesso (basandosi sui “simboli” acqua, aria, terra e fuoco) e/o su quelli dei loro vicini (di destra e sinistra): infatti una carta potrebbe chiedere, per esempio, la presenza di due “acqua” nel proprio espositore per dare “x” gettoni acqua o “y” movimenti dei volanti; oppure potrebbe esigere che il giocatore abbia più carte di un certo elemento rispetto a vicini per acquisire una nuova tessera “bosco” (da pagare con 1 o più segnalini “acqua”); ecc.

Le carte “Villaggio” inoltre indicano come acquisire altri PV: per esempio piazzando 1-2 templi in certe posizioni della griglia, oppure mettendo in fila 3-4 tessere bosco dello stesso colore (verde, giallo o viola); ecc. Ogni plancia infine ha due “requisiti speciali” che, se soddisfatti, permettono di giocare 1-2 carte “Guida” che attivano un bonus perenne: così, per esempio, potrei giocare una carta col simbolo “terra” e guadagnare un gettone acqua extra, oppure togliere un inquinamento; o anche avere uno sconto per acquisire una tessera bosco; ecc. 

Senza troppo “spaccare” la testa ai partecipanti il gioco li costringe tuttavia a sfruttare al meglio le loro capacità “opportunistiche” ad ogni turno, quindi direi che è stato… promosso.

Trovi una descrizione più approfondita su balenaludens.it

Quando il mondo è (quasi) completamente distrutto, non resta che riscoprire la natura e collaborare con la sua “forza” per ricostruirlo: ecco il concetto su cui si basa Tribes of the Wind, gioco da tavolo per 1-5 giocatori approdato in Italia con la Lucky Duck Games.

Lo scopo della partita è quello di liberare tutta la vostra plancia dai rifiuti accumulati, “piantare” al loro posto delle (tessere) Foreste e costruire su di esse i vostri nuovi villaggi eco-sostenibili!

Semplice? Sì, ma non banale…

Continua a leggere su balenaludens.it

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Plato 156 2023 Le jour d'après 31 Hoflack Simon Recensione
Io Gioco 31 2023 Le tribù che ricostruirono il mondo 66 Franzini Ivano Recensione dettagliata
Spielbox 2023/5 2023 Gone with the Wind 14 Fritsch Manuel Recensione

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.