Trajan (2011)
Giudizio complessivo:
Autore: Feld Stefan
Artista: Hartwig Jo
Editore: Ammonit Spiele
Asterion Press
Huch
Numero giocatori: 2 - 4
Durata media: 120 minuti
Tipologia giocatori: Da 12 anni
Ambientazione: Sviluppo di Roma Imperiale al'epoca dell'Imperatore Traiano
Categoria: Sviluppo-Ampliamento
Meccanica: Piazzamento lavoratori
Motore: Azioni specifiche
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 7
Regolamento: 7
Gradimento: 7
Fortuna: 1
Difficoltà: 4
Valutazione BGG
Voto: 7.75
Votanti: 17.621
Classifica: #119
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: A
Spielbox: B
Win Magazine: B

Descrizione

Il piazzamento iniziale di TRAJAN è abbastanza articolato: sul tabellone ci sono infatti SEI diverse aree e tutte devono essere equipaggiate con tessere di vario tipo.

Ogni giocatore riceve una plancia personale sulla quale "spicca" una sezione con 6 "vaschette" da utilizzare con un sistema simile al Mancala: all'inizio della partita ogni vaschetta viene riempita con due segnalini ottagonali di diverso colore ed in seguito, scegliendo una vaschetta e "seminando" in senso orario i segnalini che vi si trovano, il giocatore eseguirà l'azione corrispondente all'ultima casella raggiunta.

Se poi a fianco di questa casella si trova una tessera "monumento" ed i colori dei segnalini nella vaschetta corrispondono a quelli della tessera, il giocatore la cattura e può piazzarla sulla parte sinistra della plancia.

Nuove tessere monumento si aggiungono man mano sulle vaschette nello spazio occupato da uno speciale segnalino "Arco di Traiano". Le azioni possibili sono:

(a) - Campagna militare: si effettua nella parte alta del tabellone (dove sono indicate tutte le regioni sottomesse da Traiano) e consiste nello spostare il proprio generale o muovere un esercito verso il generale per conquistare i bonus della regione scelta (tessere "Forum");

(b) - Commercio: qui si possono pescare carte o giocare "merci" oppure far partire delle navi (per guadagnare PV) giocando combinazioni diverse di carte;

(c) - Foro: giocando in questa sezione del tabellone si prende una delle tessere esposte che, se opportunamente collezionate, permettono di avere dei bonus;

(d) - Traiano: con questa azione si sceglie una nuova tessera "monumento" da una delle sei pile e la si mette sulla propria plancia, in corrispondenza del segnalino "Arco di Traiano" (che si sposterà di una posizione);

(e) - Costruzioni: si piazza un lavoratore su una delle caselle e si preleva la corrispondente tessera, la quale permetterà delle azioni supplementari. Da notare che i lavoratori successivi inviati in questa zona del tabellone dovranno sempre essere piazzati in caselle adiacenti ed ortogonali;

(f) - Senato: questa azione permette di avanzare sul tracciato relativo e guadagnare voti per la successiva fase delle elezioni. Al vincitore (console) andrà una delle due tessere "bonus" mentre al suo vice la seconda (però girata sul lato meno effettivo).

Una pista del "tempo" segna il passare dei round e mostra le richieste che il popolo fa ai suoi governanti. Alla fine di ogni trimestre i giocatori devono soddisfare queste richieste (avere cioè acquisito le tessere relative) oppure perderanno parecchi PV.

Una partita dura un anno (quattro trimestri) ed ogni trimestre è diviso in 4 round. Vince chi alla fine ha più PV, considerando diverse combinazioni di carte, tessere, bonus, ecc. 

Commento

TRAJAN è un gioco molto "competitivo" perché in ognuna delle sei aree del tabellone si ingaggerà una lotta al coltello fra tutti i rappresentanti della nobiltà di Roma antica.

Conquistare nuove regioni infatti permetterà di acquisire PV e tessere "Forum" (da collezionare), ma per farlo occorre mandare il generale in avanscoperta, creare delle legioni e farle marciare verso il generale: arrivare secondi significa non trovare più il bonus.

Nel settore delle Costruzioni la posa dei lavoratori è essenziale per poter creare una "fila" di unità che tocca le caselle giuste, in modo da raccogliere quelle tessere che più ci fanno comodo, ma gli avversari non staranno a guardare e spesso si assiste a clamorose "tagliate di strada" che costringono a lunghe deviazioni.

Al Porto ancora una volta chi arriva primo può scegliere quale nave fare partire (usando 1-2-3-4 carte uguali o diverse o anche 1-2-3 coppie di carte uguali) incassando i PV relativi alla combinazione posata: gli altri giocatori, con le stesse combinazioni, otterranno meno PV.

Al Senato i marcatori dei giocatori devono muoversi abbastanza regolarmente, non solo per guadagnare i PV indicati nelle caselle raggiunte, ma anche per mantenere il primato sulla pista ed ottenere la nomina a Console (ed il bonus relativo).

L'acquisto delle carte "monumento" è una mossa meno aggressiva, ma basta che venga scoperta una tessera che offre un ottimo bonus per suscitare la cupidigia di tutti e, manco a dirlo, ancora una volta chi tardi arriva ...

Ma sopra tutte queste azioni resta il mini game del "Mancala" da eseguire sulla propria plancia: non solo è necessario calcolare da dove partire per arrivare all'azione voluta, ma se ci sono dei monumenti da acquisire è necessario anche far sì che arrivino in quella casella i cilindretti del colore necessario.

All'inizio tutto è molto lineare, ma poi le pedine si accumulano e svuotare una vaschetta non è sinonimo di "raggiungere l'obiettivo voluto": quindi si deve ricominciare pazientemente ad accumulare pedine nelle vaschette giuste, a seminarle in maniera accorta (tenendo d'occhio i colori), ecc.

Questo significa che non sempre si potranno eseguire le azioni programmate, ma a volte bisognerà "vivere alla giornata" ed ottenere comunque il massimo da una mossa non voluta. Consigliato a giocatori assidui o esperti. 

Trovi una descrizione più approfondita su balenaludens.it

Oggi parleremo di Trajan, pubblicato per la prima volta nel 2011 ed edito in Italia da Red Glove Edizioni, per 2-4 giocatori esperti; ha una durata di circa 30 minuti a testa. Nei panni di una famiglia romana cercherete di dominare la scena politica all’epoca dell’imperatore Traiano, famoso ancora oggi non solo per le conquiste militari, ma anche e soprattutto per le realizzazioni nei campi dell’edilizia pubblica e monumentale. Per farlo potrete sfruttare la vostra abilità militare, il commercio, l’edilizia, la realizzazione di monumenti, l’abilità forense e ovviamente la vostra eloquenza in Senato. Come regge Trajan al passare impietoso degli anni? Offre un mix di meccaniche ben collaudate: mancala, hand management, scelta di azioni, set collection; ma regge ancora il confronto con i giochi più recenti? Scopriamolo insieme…

Continua a leggere su balenaludens.it

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Jeux sur un Plateau 77 2011 Trajan 66 Berthou Erwan Recensione dettagliata
ILSA Magazine 14 2011 Prime impressioni 42 Chiarvesio Andrea Recensione breve
Spielbox 2011/6 2011 Optimizing the unoptimizable 44 Bartsch Udo Recensione dettagliata
WIN The Game Journal 441 2012 Peak of the Roman Empire 10 Cremona Pietro (Leggi) Recensione dettagliata
Plato 48 2012 Awalé, le jeu romain ? 30 Doyen Olivier Recensione dettagliata
Gioconomicon G 05 2012 Recensione Cremona Pietro (Leggi) Recensione dettagliata

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.