Tokaido Duo (2022)
Giudizio complessivo:
Autore: Bauza Antoine
Artista: Guennifey Durin Xavier (Naiade)
Editore: Funforge
Mancalamaro
Numero giocatori: 2
Durata media: 30 minuti
Tipologia giocatori: Da 8 anni
Ambientazione: Pellegrinaggio nell'isola giapponese di Shikaku
Categoria: Percorso
Meccanica: Controllo Aree
Piazzamento lavoratori
Motore: Uso di risorse varie, segnalini, pezzi speciali
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 7
Regolamento: 7
Gradimento: 7
Fortuna: 2
Difficoltà: 2
Valutazione BGG
Voto: 7.47
Votanti: 485
Classifica: #3497
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: B
Spielbox: N.D.
Win Magazine: N.D.

Descrizione

TOKAIO DUO è un semplice gioco di percorso, piazzamento lavoratori e scambio risorse che trasporta idealmente DUE giocatori sull’isola giapponese di Shikoku. Ognuno dei “rivali” riceve tre “Personaggi” (Pellegrino, Mercante e Pittore) da piazzare sul tabellone (in posizioni ben precise) e 3 plancette (sempre collegate ai Personaggi) sulle quali registrerà i progressi di ognuno di essi.

Il tabellone ci mostra un circuito periferico (tipico della serie Tokaido) con vari tipi di caselle rotonde (Città, Templi, Giardini, Terme e Litorali) e alcune “piste” (di colore arancione) che collegano la costa a quattro paesi di montagna: queste piste dividono l’isola in 8 diverse “regioni”. Il giocatore di turno lancia i tre dadi “D6 speciali” e ne sceglie uno, muovendo il personaggio corrispondente del numero di “passi” mostrato dal dado: poi tocca all’avversario scegliere uno dei dadi rimasti e muovere il relativo personaggio; infine il primo giocatore prende il dado rimasto ed esegue la sua mossa

Da notare che il Pellegrino si sposta solo sul circuito periferico (e in senso orario); il Commerciante si muove solo sui sentieri arancioni; il Pittore si muove da una regione ad un’altra adiacente. Tutti, una volta raggiunta la loro “meta”, eseguono l’azione ad essa correlata. Terminato il turno il secondo giocatore diventa “primo” e lancia di nuovo i tre dadi, utilizzando il primo e il terzo, come abbiamo appena visto.

La partita può terminate in tre modi (vedere commento per maggiori chiarimenti):

  1. – se i marcatori della plancetta del Pellegrino arrivano al termine di uno dei due tracciati (Tempio o Giardini);
  2. – se il Commerciante riceve la sua sesta placchetta d’Oro
  3. – se il Pittore regala il suo decimo quadro.

A questo punto si calcolano i Punti Vittoria (Vedi commento) e chi ottiene il totale più alto vince la partita.

Commento

Per vincere una partita a TOKAIDO DUO è necessario capire bene quali sono le caratteristiche dei tre Personaggi che i giocatori muovono sul tabellone e quali le azioni che devono fare per guadagnare PV.

La plancetta del “Pellegrino” ha due tracciati: quello dei Templi (9 caselle) e quello dei giardini (6 caselle): ogni volta che il segnalino si ferma si una casella “Tempio” del percorso periferico il marcatore dei templi avanzerà di una casella, mentre se si ferma su un “Giardino” sarà il secondo marcatore a muoversi. Se uno dei due arriva alla fine del suo tracciato la partita ha fine al termine del turno in corso e il giocatore incasserà un numero di PV pari al prodotto dei valori delle due caselle con i marcatori.

La plancetta del “Mercante” (uno zaino) ha cinque caselle su cui verranno messe le merci prelevate dalle città di montagna (2-3-3-4) quando il segnalino si ferma su una di esse: le merci potranno poi essere vendute sulle città della costa che sono abbinate ad un segnalino dello stesso tipo e che pagheranno 2-3-4 monete per ogni tessera. Ogni volta che il Mercante accumula 10 monete le deve subito scambiare con una placchetta d’oro da posare sullo slot libero più a sinistra, sotto la plancia: con la sesta placchetta la partita termina a fine turno e i giocatori incassano 5-11-18-26-35-45 PV a seconda di quante placchette hanno accumulato.

Il pittore ha una griglia con 10 tessere “quadro” coperte: quando si sposta in uno delle 8 aree del tabellone deve decide se “Dipingere” (girando un numero di tessere pari al numero di “Personaggi” che confinano con quell’aerea) o se regalare uno dei suoi quadri (partendo dal primo in alto a sinistra della griglia). Per essere regalato il disegno sul quadro deve corrispondere a quello dell’area in cui si trova il pittore. A fine partita il giocatore guadagna 2-4-7-10-14-18-23-28-34-40 PV a seconda del numero di quadri dipinti e regalati.

Un gioco abbastanza “diverso” da tanti altri del genere e che si è rivelato una piacevole novità: apparentemente semplice, in realtà richiede una buona concentrazione per pensare alle proprie mosse ed anche a quelle che potrebbe fare l’avversario con i dadi che gli lasciamo a disposizione.

Trovi una descrizione più approfondita su balenaludens.it

Antoine Bauza, l’autore di Tokaido Duo, non ha certo bisogno di presentazioni: con oltre 100 giochi pubblicati ormai è un “professionista” del nostro Piccolo Mondo dei giochi da tavolo, e naturalmente tutti conoscono i suoi giochi più famosi, da 7 Wonders a Tokaido, da Ghost Stories a Takenoko, da Hanabi a Namiji, ecc. ma forse non tutti sanno (anche se potrebbero sospettarlo dai titoli appena menzionati) che è un vero innamorato del Giappone, dove si reca ogni volta che può.

Questa volta vi presentiamo uno dei suoi ultimi “nati”: Tokaido Duo, edito in Italia da Mancalamaro, un gioco PER DUE di livello accessibile (da 8 anni in su) e durata limitata (circa mezzora) che propone alcune idee nuove e che noi abbiamo trovato molto interessante anche per giocatori esperti.

Continua a leggere su balenaludens.it

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Io Gioco 29 2023 Mercanti, Artisti e Pellegrini 61 Cambiaghi Fabio Recensione
Plato 154 2023 Triple personnalité 23 Pouille Amélie Recensione
Balena Ludens 2023/11 2023 Andiamo in pellegrinaggio sull'isola giapponese di Shikaku 11-29 Cremona Pietro (Leggi) Recensione dettagliata

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.