Santa Monica (2020)
Giudizio complessivo:
Autore: Wood Josh
Artista: Nguyen Jeremy
Wood Josh
Editore: Alderac Entertainment Group (AEG)
Little Rocket Games
Numero giocatori: 2 - 4
Durata media: 45 minuti
Tipologia giocatori: Da 14 anni
Ambientazione: Attrezzare la propria spiaggia in California per attirare più turisti
Categoria: Carte Speciali
Meccanica: Combinazioni-Allineamenti
Posare tessere-pedine-ecc.
Motore: Carte
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 7
Regolamento: 6
Gradimento: 7
Fortuna: 3
Difficoltà: 2
Valutazione BGG
Voto: 7.51
Votanti: 1.541
Classifica: #1099
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: N.D.
Spielbox: N.D.
Win Magazine: N.D.

Descrizione

SANTA MONICA è essenzialmente un gioco di carte e combinazioni di icone, ambientato nell’omonima cittadina californiana (praticamente un sobborgo di Los Angeles): esso vede i giocatori nei panni di investitori che cercano di creare la spiaggia “attrezzata” più invitante della zona per attirare i numerosi turisti che arrivano nell’area.

Ognuno inizia la partita con una “tessera di partenza” che comprende un tratto di spiaggia, la relativa strada costiera e un edificio nel mezzo: ogni tessera ha anche un “bonus” iniziale (1-2 segnalini VIP e/o Dollari di sabbia da prelevare dalla riserva) ed un “obiettivo” per ottenere Punti Vittoria (PV) a fine gioco. Al centro del tavolo vengono schierate 8 carte (su due file), una tessera ”Obiettivo” e a due plance “Dollaro di Sabbia” che spiegano le possibili azioni “alternative” disponibili se si dispone dei soldi necessari. Sotto alle due file di carte si posizionano anche un segnalino “Furgone” ed un “Buongustaio” di legno rosa. Tutti gli altri (Turista, Abitante, VIP e Dollari di sabbia) si posizionano accanto alle carte.  

Al suo turno il giocatore deve prendere una delle quattro carte disponibili nella prima fila sul tavolo e piazzarla accanto alla sua “Tessera Iniziale” o adiacente ad una carta che già possiede nella sua postazione. La carta della seconda fila avanzerà allora nel posto che si è liberato ed una nuova carta viene presa dal mazzo per rimpiazzarla.

Le carte sono di due tipi: (a) spiaggia (da piazzare nella fila in alto della propria postazione) e (b) strada con passerella (da piazzare in basso). Tutte le carte hanno un bonus che viene subito assegnato al giocatore: ricevere nuovi “meeples”, muovere uno o più “persone”, incassare dollari di sabbia, ecc. o ulteriori obiettivi (adiacenze o catene) che, se raggiunti, piazzando opportunamente i propri meeples o le proprie carte daranno dei Punti Vittoria (PV) extra.

Molte carte infatti hanno un simbolo (per le combinazioni) e/o un cerchio al centro del disegno con la possibilità di ottenere dei PV piazzando in quel cerchio le “persone” richieste (turisti, abitanti o VIP) entro la fine della partita. I giocatori dunque cercano di prendere carte che facciano arrivare nuovi turisti sulla loro spiaggia, ed altre che li facciano poi muovere nel tentativo di soddisfare le condizioni richieste. Quando tutti hanno piazzato la loro quattordicesima carta viene proclamato vincitore chi riesce a fare il punteggio più alto.

Commento

Con sole 14 carte da piazzare i giocatori di SANTA MONICA non hanno tempo da perdere e soprattutto non si possono permettere di prendere carte che non siamo utili per accumulare PV. È dunque fondamentale decidere subito come costruire il proprio punteggio, partendo proprio dalle tessere iniziali, sulle quali troviamo un bonus iniziale (1 o 2 VIP e/o altri turisti o delle monete di sabbia) ed un obiettivo ben definito: mandare il proprio VIP a visitare dei luoghi contrassegnati da uno dei simboli stampati sulle carte. Questo obiettivo ovviamente suggerisce subito in che “direzione” indirizzare la ricerca delle carte che danno punti quando sono visitate dal nostro VIP.

Ma la maggior parte dei PV si ottengono soddisfacendo le altre richieste: in alcuni casi si fanno punti se si portano X persone di un certo colore sopra la carta; altri danno PV se ci sono certi “simboli nelle carte adiacenti; altri infine se ci sono delle sequenze di carte adiacenti, tutte con lo stesso simbolo. Anche i dollari di sabbia rimasti nella propria postazione a fine partita daranno 1 PV ogni due monete mentre la tessera obiettivo al centro del tavolo indica i PV bonus che si ottengono rispettando le condizioni richieste.

Essendo un gioco di carte a pesca aleatoria capiterà fin troppo spesso che un giocatore non trovi nulla di utile nella prima fila del display ed è proprio allora che possiamo far intervenire le due plance “Dollaro di sabbia” ed i loro “bonus” a pagamento: versando il numero di dollari necessario i giocatori potranno allora prendere una carta direttamente dalla seconda fila, muovere i loro personaggi, scambiare di posto delle carte nella loro spiaggia, ecc.

E sempre per lo stesso motivo (la casualità nella pesca) a volte i giocatori, per mancanza di alternative valide, saranno costretti a prendere una carta di cui farebbero volentieri a meno, oppure decidono volontariamente di prenderne una solo per non dare troppi benefici a un avversario. Nel complesso si tratta di un gioco semplice (una volta imparato il tipo e l’uso delle icone) adatto a tutti, salvo i bambini più giovani che non capirebbero come fare le combinazioni più remunerative.

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Io Gioco 21 2021 Sognando la California 65 Silvi Daniele Recensione

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.