Reykholt (2018)
Giudizio complessivo:
Autore: Rosenberg Uwe
Artista: Siegmon Lukas
Klemens Franz
Editore: Frosted Games
Raven Distribution
Numero giocatori: 1 - 4
Durata media: N.D.
Tipologia giocatori: Giocatori abituali
Ambientazione: Coltivare ortaggi in Islanda
Categoria:
Meccanica:
Motore:
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: N.D.
Regolamento: N.D.
Gradimento: N.D.
Fortuna: N.D.
Difficoltà: N.D.
Valutazione BBG
Voto: 6.9
Votanti: 669
Classifica: N.D.
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: N.D.
Spielbox: B
Win Magazine: N.D.

Descrizione

Dopo averci fatto giocare con le coltivazioni del Nord della Germania e con la pesca in Norvegia, Uwe Rosenberg questa volta si spinge ancora più a Nord e con REYKHOLT ci trasporta in Islanda per farci conoscere le coltivazioni di ortaggi in serra di questo piccolo villaggio che sfrutta l’energia geotermica di quel territorio vulcanico.

Il tabellone ci mostra 24 caselle “azione”, divise in quattro colonne:

  • Proprietà: qui la maggior parte delle azioni permette di acquistare una serra;
  • Campi: per seminare gli appezzamenti all’interno delle serre;
  • Mercato: raccolta o scambio degli ortaggi maturi;
  • Municipio: dove si trovano le azioni un po’ più particolari.

Da notare che la maggior parte delle caselle della prima e della quarta colonna hanno delle bandierine a significare che se ne può scegliere soltanto una a turno (per colonna).

I giocatori ricevono tre dischetti “Lavoratore” e, a turno, ne posano uno sul tabellone, eseguendo l’azione della casella scelta. In questo modo:

  • si costruiscono delle serre (ognuna delle quali è costituita da 3 a 6 appezzamenti);
  • si piantano dei semi (si sceglie un ortaggio fra quelli posseduti, si posa su un appezzamento di una serra e si riempiono tutti gli appezzamenti con un segnalino di quel tipo);
  • si raccolgono i frutti (un segnalino da ogni serra);

Finita la fase “Lavoro” tutti i giocatori raccolgono UN ORTAGGIO da ogni serra che ne possiede ancora qualcuno. Il turno termina con una fase “Turismo” durante la quale si fa avanzare un apposito marcatore (a forma di bottiglia) su una pista formata da “tavole imbandite”: per effettuare un “passo” in avanti da una tavola all’altra si devono pagare uno o più segnalini di un determinato ortaggio, con la possibilità di fare più di un passo alla volta (se si possiedono i segnalini adatti).

In questa fase è anche possibile ottenere un avanzamento gratuito (chiamato “premio”) che non solo non necessita del pagamento dei segnalini indicati ma, al contrario, li fa guadagnare al giocatore. Così accade spesso che un giocatore paghi dei segnalini per avanzare di uno o più tavoli, poi incassi degli ortaggi (premio) avanzando su una tavola per cui non aveva segnalini, ed infine prosegua pagando altri segnalini.

La partita termina dopo 7 turni completi e la vittoria è assegnata al giocatore col marcatore più avanti sulla pista del turismo: in caso di parità vince chi è arrivato per ultimo in quella casella.

Commento

Per giocare bene a REYKHOLT bisogna programmare con un po’ di anticipo le proprie azioni tenendo sempre d’occhio la pista del turismo: essa infatti illustra chiaramente cosa serve per poter fare uno o più passi avanti. All’inizio della partita si tratta di avere nella propria azienda UN SOLO ortaggio per ogni avanzamento (nell’ordine: pomodoro, insalata, fungo, cavolo e carota)

Quindi inizialmente non è difficile avere i segnalini giusti per fare anche 2-3 passi in un solo turno, considerando che uno di essi è sempre gratuito e, in aggiunta, regala persino il tipo di ortaggio che ci mancava.

In seguito però si prosegue con DUE ortaggi da pagare per tipo, poi tre, quattro, ecc. fino ad un massimo di sei: e qui naturalmente è necessario prepararsi per tempo, costruendo un congruo numero di “serre”, piantando i pezzi giusti al momento giusto e raccogliendo per tempo i segnalini necessari per l’avanzamento (sia sfruttando le apposite azioni sul tabellone, sia con la successiva fase di “Raccolta” da tutte le serre).

Queste “Serre” sono in realtà delle carte con 3-4-5-6 appezzamenti (quadretti) e se una di esse è completamente VUOTA può essere utilizzata per piantare un ortaggio:

  • Si sceglie un’azione del tabellone che autorizzi a piantare
  • Si decide quale ortaggio utilizzare, prendendolo dalla propria scorta
  • Si pone sulla prima casella della serra
  • Infine si riempie tutta la serra di segnalini come il primo, presi dalla riserva generale   

Il “raccolto” avviene invece in due modi diversi:

  • Se si sceglie una casella “raccolto” sul tabellone durante la fase delle azioni  
  • Oppure nella fase “Raccolto” togliendo un ortaggio da ciascuna serra

Alcune carte “servizio” infine possono essere raccolte andando nell’apposita casella del Municipio e scegliendone una fra quelle ancora disponibili: esse permettono di eseguire azioni bonus (se semini in questo turno puoi raccogliere un ortaggio, se acquisti una serra puoi anche seminare un ortaggio, ecc.).

La cosa divertente è che esiste una casella, sempre nella colonna del Municipio, che permette ad un giocatore di “condividere” una carta “Servizio” posseduta dai vicini (di destra o di sinistra): la carta viene messa fra i due giocatori ed il suo bonus può essere usufruito da entrambi.

Il gioco è un “classico” alla Rosenberg, bucolico e campagnolo, ma piuttosto divertente e molto dinamico: buona anche l’interattività fra i giocatori, sia quando si tratta di occupare una casella azione particolare, sia nella scelta di serre e servizi.

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Spielbox 2018/7 2019 Overrun by tourists 14 Ducksch Stefan Recensione dettagliata
ILSA Magazine 53 2019 Prime impressioni 54 Berutti Fausto Recensione breve

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.