Railroad Tycoon (2005)
Giudizio complessivo:
Autore: Wallace Martin
Glenn Drover
Artista: Miller Kurt
Niemeyer Paul
Oram David
Editore: Eagle Games
Numero giocatori: 2 - 6
Durata media: 150 minuti
Tipologia giocatori: Da 10 anni
Ambientazione: Costruzione ferrovie nel Nord-Est degli Stati Uniti
Categoria: Economia-Industria-Commercio
Meccanica: Caricare e Portare
Motore: Tessere
Espansioni: Railroad Tycoon: Railways of Europe
Railroad Tycoon: Railways of England and Wales
Nomi alternativi: Railways of the World
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 8
Regolamento: 8
Gradimento: 8
Fortuna: 1
Difficoltà: 6
Valutazione BGG
Voto: 7.68
Votanti: 11.631
Classifica: #164
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: N.D.
Spielbox: N.D.
Win Magazine: N.D.

Descrizione

Basandosi sul suo AGE OF STEAM Martin Wallace ha creato con RAILROAD TYCOON un gioco più semplice ma molto più "coreografico", con un tabellone "gigante", miniature per le stazioni, ecc. I giocatori incarnano dei magnati delle ferrovie nordamericane e devono collegare con linee ferrate le principali città del Nord-Est degli Stati Uniti. Ad ogni turno si esegue un'asta per determinare il "Primo Giocatore" e quindi, in ordine di turno, vengono eseguiti tre rounds operativi, durante i quali è possibile costruire nuovi tratti di ferrovia, trasportare merci, ampliare città, migliorare le proprie locomotive o prendere delle carte "bonus". 

Il cuore del gioco sta nel trasporto delle merci: ogni città riceve inizialmente un certo numero di "cubetti" colorati che dovranno essere consegnati in altre città che abbiano lo stesso colore dei cubetti. I giocatori dovranno innanzitutto costruire dei binari per collegare le città (pagando il costo del terreno su cui sono posati) ed avere poi dei treni in grado di effettuare le consegne. Per ogni tratto di ferrovia usato per il trasporto i giocatori ricevono un "incremento" dei guadagni ed alla fine del turno incassano la cifra corrispondente al livello raggiunto, cifra che aumenta fino a 25.000 $ (livello 40-49) per poi ridiscendere fino a 9.000 $ (livello 100).

Tutti partono col portafogli vuoto e per avere il denaro necessario alla costruzione dei binari, delle città e delle locomotive si devono chiedere dei certificati azionari (ognuno del valore di 5.000 $) per ognuno dei quali però si dovranno però pagare degli interessi di 1.000 $ alla fine di ogni turno. La partita ha termine quando un certo numero di città (variabile in base al numero dei giocatori) sarà rimasta senza cubetti. Il giocatore con il "livello" dei guadagni più alto (dopo aver sottratto il numero di certificati azionari acquistati) sarà dichiarato vincitore.

Commento

RAILROAD TYCOON è un gioco piuttosto interattivo perché i partecipanti devono cercare di anticipare la costruzione delle proprie linee ferroviarie prima che qualcuno occupi gli spazi necessari alla stesura dei binari, costringendo gli altri a fare delle deviazioni o ad allungare il percorso in maniera svantaggiosa.

Inizialmente tutti i "magnati" cercheranno di costruire dei collegamenti ferroviari sulla parte Est del territorio, dove sono presenti le città più ricche e soprattutto dove le distanze sono molto ridotte (e quindi i binari meno costosi). Procedendo nella partita però sarà necessario passare anche nella zona centrale del tabellone e puntare verso il West ed i ricchi mercati di ... bestiame.

Ogni tratto di ferrovia appartiene al giocatore che l'ha costruito (si mette una locomotiva del suo colore per distinguerla) ed è qui che avvengono gli "scontri" fra i magnati, non solo per essere certi di arrivare per primi (e per la via più breve) alle varie città ma anche per trasportare le varie merci prima che arrivi un concorrente a soffiarcele e massimizzare le proprie linee ferroviarie ad ogni trasporto: in effetti sarebbe possibile usare tratti della concorrenza, però quei tratti faranno incassare denaro agli avversari, quindi meglio evitare, se possibile ...

Poiché la distribuzione iniziale delle merci è assolutamente casuale ad ogni partita cambia l'importanza strategica delle varie città e quindi anche la strategia dei giocatori nella costruzione delle loro ferrovie. Un grande gioco finanziario-commerciale consigliato a giocatori abituali o esperti, vista anche la durata di una partita (non inferiore alle due ore).

Trovi una descrizione più approfondita su balenaludens.it

Questo gioco, frutto della collaborazione fra Glenn Drover et Martin Wallace, fu un classico esempio di come la “potenza” editoriale americana poteva trasformare le cose: mappa enorme (910×1140 mm), miniature “ferroviarie”, cubi di grandi dimensioni, ecc.

Il tutto con regole semplificate, rispetto all’originale Age of Steam, per rendere il gioco più abbordabile anche in famiglia o comunque per giocatori meno scafati.

Continua a leggere su balenaludens.it

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Plato 09 2006 Faire son chemin 12 D'Aries Laurent Recensione dettagliata
Balena Ludens 2020-08 2020 Giochi sulle ferrtovie per il trasporto merci 24

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.