Lords of Hellas (2017)
Giudizio complessivo:
Scatola

Questo gioco non fa parte della mia collezione, ma è elencato in questo sito perché è stato comunque provato o citato in riviste e libri già inseriti

Autore: Kwapinski Adam
Artista:
Editore: Asterion Press
Edge Entertainment
Numero giocatori: 1 - 4
Durata media: 90 minuti
Tipologia giocatori: Giocatori esperti:
Ambientazione: Lotta di potere nella Grecia Antica fra super-eroi e Dei
Categoria: Conquista
Sviluppo-Ampliamento
Meccanica: Combinazioni-Allineamenti
Controllo Aree
Wargame a turni alternati
Motore: Carte
Logica-Ragionamento
Grafica: 9
Regolamento: 7
Gradimento: 6
Fortuna: 4
Difficoltà: 4
Valutazione BBG
Voto: 8.08
Votanti: 2.599
Classifica: #273
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: N.D.
Spielbox: A
Win Magazine: N.D.

Descrizione

È la prima volta che mi capita di utilizzare un gioco con ambientazione nell'Antica Grecia dominata però da super-eroi (forse extraterrestri), ma in LORDS OF HELLAS questo tipo di meccanica diventa una realtà.

Aprendo al scatola colpiscono immediatamente le miniature di Eroi, soldati e preti nei vari colori dei giocatori, ma anche quelle dei mostri che sfortunatamente popolano quelle regioni (tutte tratte dalla mitologia greca: Idra di Lernia, Minotauro, Medusa, ecc.),  i diversi monumenti agli Dei (Zeus, Ermes, Atena, ecc.) composti da una base (da piazzare sul tabellone ad inizio partita) e da altri quattro pezzi che verranno aggiunti man mano che il gioco procede fino a comporre delle bellissime statue.

La lista viene completata da miniature di templi e città e da una per l'Oracolo di Delfi particolarmente elaborata. Ogni giocatore riceve un Eroe, ognuno di essi ha delle caratteristiche sue proprie, ed una plancia personale con l'elenco delle possibili azioni "speciali".

Al suo turno ognuno può eseguire delle azioni regolari (muovere l'eroe, muovere i soldati, inviare un prete ad un monumento, ecc.) e DEVE poi eseguire un'azione "speciale" che verrà immediatamente "tappata" e tornerà disponibile solo quando uno qualsiasi dei partecipanti effettuerà la costruzione di un pezzo di statua.

Ogni Eroe ha tre caratteristiche, uguali per tutti all'inizio, ma modificabili durante il gioco (da 1 a 5):

  • Autorità (cioè numero di soldati che può far muovere in ogni turno con un'azione regolare);
  • Potenza (utilizzabile nel caso di un attacco ai mostri);
  • Velocità (numero di aree di cui l'Eroe si può muovere a turno).

Lo scopo del gioco è catturare città (utilizzando una forza adeguata di 2-5 soldati), costruire templi (dopo aver occupato la zona ed eseguendo una specifica azione), occupare territori (eventualmente attaccando i soldati degli avversari), uccidere i mostri o eseguire delle Imprese.

Si può vincere una partita in vari modi: occupando tutte le aree di due diverse regioni, occupando cinque territori con un tempio, sconfiggendo i mostri e costruendo le statue degli Dei. 

Trovi una descrizione più approfondita su balenaludens.it

Descrivervi Lords of Hellas è facile: prendete la scorrevolezza e la fluidità del turno di Scythe, la lotta carta su carta di Cry Havoc, la variabilità di setup di Hyperborea, la moltitudine di bonus ottenibili in Kemet, il continuo studiarsi mantenendo l’occhio fisso agli obiettivi di Antike e le molteplici condizioni di fine partita di Inis. Unite a tutto questo un’ambientazione che potrebbe sembrare pretestuosa, ma si sente dal primo all’ultimo minuto di gioco, e aggiungete infine una componentistica di prim’ordine. Mescolate bene insieme a un pizzico di originalità e… otterrete Lords of Hellas. Lords of Hellas è un gioco di controllo del territorio (elemento cardine di tutti i titoli elencati in precedenza) da 1 a 4 giocatori nel suo core box (che salirà fino a 6 con le espansioni in arrivo), con meccaniche di selezione delle azioni e gestione della propria mano di carte. La versione italiana di questa nuova produzione di Awaken Realms è uscita proprio in questi giorni a opera di Asmodee Italia e noi vi forniamo una piccola anteprima. Tra eroi che sconfiggono mostri ed eserciti che si scontrano in epiche battaglie, scopriamo cosa si nasconde all’interno della scatola.

Continua a leggere su balenaludens.it

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Io Gioco 04 2018 E' un'era buia per l'Ellade, ... 54 Signore Marco Recensione dettagliata
ILSA Magazine 51 2018 Prime impressioni 26 Aspesi Fabrizio Recensione breve
Spielbox 2018/6 2018 Be a Hero ... at the checkout 44 Hardel Mathias Recensione dettagliata

Commento

LORDS OF HELLAS, come abbiamo detto più sopra, attira l'occhio soprattutto con gli splendidi materiali di cui è dotato, ma la sua meccanica di base potrebbe essere ricondotta ad un sistema misto di "Posa Lavoratori" e di "Combinazioni di carte".

In realtà le azioni vengono scelte senza nessun "lavoratore " vero e proprio, ma tappandone una di quelle disponibili (reclutare truppe, costruire movimenti, mandare i preti al tempio, ecc.) con apposite tessere e riducendo di fatto il ventaglio operativo ad ogni turno.

Sul tabellone gli Eroi guidano i loro eserciti, inizialmente per sottomettere un certo numero di città e costruire dei templi nei territori indicati, ma poiché dopo alcuni turni gli spazi "liberi" si riducono notevolmente si viene inevitabilmente a contatto con gli avversari, dando origine a qualche battaglia da combattere sommando al numero dei soldati presenti in un'area il valore delle carte da combattimento accumulate in precedenza.

Il vincitore elimina un soldato nemico e costringe gli altri a ritirarsi in un territorio amico o neutrale adiacente (o ad essere eliminati se non ce ne sono).

Per sconfiggere un mostro si usa la forza dell'Eroe, sommata sempre al valore delle carte di combattimento possedute, ma le creature mitologiche attaccano con apposite carte e spesso con risultati piuttosto pericolosi; ogni colpo a segno produce una ferita al mostro (o all'Eroe) e con un certo numero di ferite esso viene ucciso.

A seguito delle Imprese riuscite si acquisiscono varie carte o tessere speciali che possono poi essere utilizzate (una volta a round) per dare dei bonus al giocatore che le possiede. Per riuscire in queste "Imprese" servono specifiche caratteristiche di velocità, forza, autorità dell'Eroe o un numero di preti ben definito, ecc. ma se il risultato è positivo si possono ottenere dei potenti bonus.

Un tipico gioco in stile "American" dove la fortuna ha la sua importanza (soprattutto nella pesca delle carte) ma permette un'oretta e mezzo di gioco piacevole, interattivo e pieno di colpi di scena, ma poco gestibile con strategie di lungo termine.       

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.