Everdell Bellfaire (2019)
Giudizio complessivo:
Autore: Wilson James
Artista: Bosley Andrew
Editore: Starling Games
Asmodée
Numero giocatori: 1 - 6
Durata media: 120 minuti
Tipologia giocatori: Da 10 anni
Ambientazione: Espansione di Everdell
Categoria: Carte Speciali
Sviluppo-Ampliamento
Meccanica: Piazzamento lavoratori
Combinazioni-Allineamenti
Motore: Carte
Uso di risorse varie, segnalini, pezzi speciali
Espansione di: Everdell
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: N.D.
Regolamento: N.D.
Gradimento: N.D.
Fortuna: N.D.
Difficoltà: N.D.
Valutazione BGG
Voto: 8.08
Votanti: 2.129
Classifica: N.D.
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: N.D.
Spielbox: N.D.
Win Magazine: N.D.

Descrizione

La cosa che colpisce di più preparando il tavolo di EVERDELL è la cura che l’Editore ha dedicato alla componentistica: un tabellone circolare, animaletti di legno colorato, carte con bellissime illustrazioni ed un grande “Albero Eterno” in 3D, da montare ad ogni partita, che domina il tavolo, bellissimo dal punto di vista coreografico ma la cui utilità è tutta da provare.

Lo scopo del gioco è costruire un villaggio nel bosco e popolarlo di animali antropomorfi, ognuno con le sue caratteristiche. Le carte mostrano un personaggio (contadino, artigiano, giudice, maestro, ecc.) o un edificio (fattoria, scuola, tribunale, ecc.) ed ogni villaggio può essere formato da un massimo di 15 carte.

Il “territorio” è costituito da un grande prato (sul quale vengono esposte 8 carte), da un fiume (accanto al quale sarà possibile acquisire delle risorse: legno, pietra, resina e bacche), da un bosco (che conterrà delle carte con ulteriori risorse) e dall’ “Albero Eterno”. Alcune tessere speciali (Eventi Base) sono poste fra il fiume e l’Albero mentre sulle sue fronde sono posizionate altre quattro carte evento ed una parte degli animaletti.

Ogni giocatore riceve due dei sei animaletti del colore preferito (topi bianchi, scoiattoli arancioni, ricci marrone e tartarughe blu: i quattro restanti di ogni colore sono posti nella parte alta dell’Albero Eterno) ed un certo numero di carte: 5 al primo giocatore, 6-7-8 agli altri (e nessuno potrà mai superare il numero massimo di 8 carte in mano).

Una partita dura quattro turni: si parte con la dotazione descritta sopra (che corrisponde al turno d’inverno), poi in “primavera” i giocatori riceveranno un animaletto extra, un altro arriverà in “estate” e gli ultimi due in “autunno”. Ogni turno dura X azioni (in base agli animaletti disponibili ed alle carte giocabili) ed i partecipanti devono sceglierne una fra le tre seguenti opzioni:

  1. – piazzare un animaletto ed eseguire l’azione corrispondente (raccolta, evento, ecc.);
  2. – giocare una carta in tavola nella propria area “villaggio” (pagandone il costo);
  3. – prepararsi per la stagione successiva, ovvero ritirarsi dal gioco per quel turno ed incassare il bonus indicato sull’Albero Eterno.

Gli animaletti si posano su uno dei luoghi della mappa indicati da un cerchietto (alcune sono mono-uso, altre possono accogliere più pezzi) ed il giocatore raccoglie le risorse indicate (o acquisisce gli eventi se ha i personaggi e le risorse giuste). Le carte invece vengono messe in una griglia 3x5 (il villaggio) e possono essere giocate pagando le risorse richieste oppure possedendo l’edificio corrispondente (tribunale per il giudice, fattoria per il contadino, ecc.). Spesso una carta va in “combinazione” con altre (o si elimina per ottenere un vantaggio) e può quindi dare il via ad una catena di avvenimenti.

Un turno termina quando tutti i giocatori hanno effettuato l’opzione (3), ovvero si sono ritirati dal gioco ed hanno utilizzato il bonus della stagione successiva. La partita invece termina dopo il quarto turno (autunno) ed i giocatori, per determinare il vincitore, devono sommare i Punti Vittoria (PV) dati dalle carte del loro villaggio ai gettoni PV ottenuti giocandole ed agli effetti speciali che alcune di esse (le carte viola) assegnano a fine gioco.

Commento

EVERDELL BELLFAIRE comprende una nuova plancia da aggiungere nella parte alta del tabellone base sopra alla zona con l’albero “Eterno” prolungando il sentiero che partiva dalla casella Spedizione dei Cartografi. La caratteristica principale di questa espansione è che contiene le regole e tutti i pezzi necessari per giocare in 5 o 6. Vengono quindi forniti due nuovi tipi animaletti (uccelli cardinale, rossi, e rospi, verde scuro) con i rispettivi “Ambasciatori” per chi possiede già l’espansione Pearlbrook. Ogni giocatore riceve inoltre una “plancia personale” sulla quale potrà collocare le risorse guadagnate, i lavoratori disponibili e i gettoni “Punti Vittoria”. Completano la confezione 7 tessere ”Ghirlanda”, 1 Tessera “Festival dei Fiori”, 9 carte Evento, 4 carte Foresta, 15 carte “Potere” (una per ogni animale), 4 tessere “Mercato”, 8 gettoni “Axolotl/Risorsa” ed 1 Tessera “Rugworth.

Il cuore di EVERDELL è ovviamente costituito dalle carte, dato che con esse si costruisce e si popola la propria città e, nella pratica, si ottengono risorse extra, combinazioni favorevoli, ecc. Le carte sono di due tipi (costruzioni e personaggi) ed hanno tutte un costo (in risorse), un valore (PV), un tipo (viaggiatore, produzione, destinazione, governo e prosperità) ed un effetto speciale che viene attivato quando la carta è posta nel villaggio ed in caso di “combinazione” con altre carte o con la procedura di fine stagione (in primavera ed autunno, per esempio, tutte le carte produzione vengono attivate di nuovo).

Alcune carte “costruzione” inoltre permettono di piazzare nel villaggio alcuni personaggi senza pagarne il costo: così, per fare qualche esempio, la fattoria permette di giocare gratis il contadino (o sua moglie), la locanda fa piazzare in tavola il locandiere, il tribunale serve per giocare il giudice, le rovine servono per il venditore ambulante, ecc.

Ci sono anche alcune costruzioni su cui è possibile piazzare degli animaletti per attivare un’azione specifica: mettendo per esempio un lavoratore nel monastero e dando due risorse ad un avversario si ottengono 4 PV; nel cimitero si “riesumano” quattro carte e se ne tiene una, con la locanda si può giocare una carta pagandola tre risorse in meno, con la chiesa si prendono 1 PV e due carte, ecc.

Altre infine si combinano fra loro: la gru, per esempio, può essere scartata per dare uno sconto di tre risorse quando si vuole costruire un nuovo edificio, il tribunale permette di prendere una risorsa ogni volta che viene aggiunta una costruzione al villaggio, il bardo fa scartare fino a 5 carte dalla mano in cambio di 1 PV per ognuna, l’emporio regala 1 bacca, ma se ci sono fattorie nel villaggio aggiunge una bacca extra per ciascuna di esse, ecc.

In primavera si ottiene un animaletto extra e tutte le carte produzione vengono attivate immediatamente; in estate si aggiunge un altro animaletto e si prendono due carte dal prato; in autunno si prendono gli ultimi due animaletti e di nuovo si attivano tutte le carte produzione.

Infine ci sono i bonus degli eventi: per ottenere una tessera “base” (che assegna 3 PV a fine partita) basta avere nel proprio villaggio un certo numero di carte del tipo indicato sulla tessera. Per ottenere le carte “evento speciale” invece occorre avere nel villaggio i due personaggi indicati sulla carta e pagare inoltre il numero di risorse indicato: questi eventi (se ne usano quattro in ogni partita, da prendere a caso ad inizio partita da un mazzo di sedici) assegnano da “1” a “9” PV e/o permettono azioni specifiche (attivare le carte produzione, ricevere PV in cambio di risorse, eliminare carte dal villaggio (per fare spazio a carte più forti), ecc.

Come si vede si tratta di un gioco che piacerà soprattutto a chi ama i giochi di combinazioni (alla Seasons) e che non ha paura di qualche momento di malasorte, che può essere sempre presente quando si deve pescare da un mazzo di carte mescolate aleatoriamente.

Trovi una descrizione più approfondita su balenaludens.it

La seconda grande espansione, Everdell Bellfaire, è uscita anch’essa nel 2019 e comprende una nuova plancia da aggiungere nella parte alta del tabellone base sopra alla zona con l’albero “Eterno” (che può essere tolto dal gioco perché nella nuova plancia sono già indicate le stagioni, ed infatti su di essa c’è la figura di un albero segato!) prolungando il sentiero che partiva dalla casella Spedizione dei Cartografi.

Continua a leggere su balenaludens.it

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Balena Ludens 2021-05 2021 Le espansioni di Everedell 10 Cremona Pietro (Leggi) Recensione

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.