Delta (2023)
Giudizio complessivo:
Autore: Couderc Franz
Artista: Lehn Nastya
Editore: Game Brewer
Cranio Creations
Numero giocatori: 2 - 4
Durata media: 120 minuti
Tipologia giocatori: Da 12 anni
Ambientazione: Osservare gli animali sul delta del fiume Kamargo e raccogliere preziosi cristalli
Categoria: Sviluppo-Ampliamento
Esplorazione
Meccanica: Piazzamento lavoratori
Motore: Carte
Uso di risorse varie, segnalini, pezzi speciali
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Materiale Utile
Tipo Descrizione Scarica
Sequenza di Gioco e Azioni Sequenza, azioni e punti vittoria (A 114) Scarica il file
Grafica: 7
Regolamento: 8
Gradimento: 8
Fortuna: 1
Difficoltà: 4
Valutazione BGG
Voto: 7.42
Votanti: 146
Classifica: N.D.
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: N.D.
Spielbox: N.D.
Win Magazine: N.D.

Descrizione

DELTA è un interessante “eurogame” che sfrutta un meccanismo di “piazzamento lavoratori” un po’ particolare, mescolandolo con fasi di esplorazione e di sfruttamento risorse. Il tabellone è diviso in tre zone: a sinistra c’è il “Laboratorio”, al centro la “Mappa” per l’esplorazione del delta del fiume Rodano (in Francia), con varie isole fra loro collegate da ponti o rotaie aeree, mentre a destra c’è la “Biblioteca”.

I giocatori ricevono una plancetta personale e 10 carte “Personaggio”: ne estraggono a caso tre e le mettono sotto alla plancetta, per iniziare le colonne degli scarti. Ogni carta assegna un certo numero di risorse (ingranaggi, cristalli, ampolle, mongolfiere e monete) e a turno tutti devono piazzarne una (fra quelle che hanno ancora in mano) sotto una delle tre zone del tabellone:

  1. nel Laboratorio si fa salire il segnalino sul tracciato “Ingegneria” (pagando delle icone “ingranaggio”) per fare PV a fine partita e scegliere l’ordine del turno per il round successivo, ma si possono anche acquistare tessere “Invenzione”;
  2. sulla mappa del Delta è possibile esplorare le diverse isole (pagando dei cristalli) per ottenere immediatamente un numero di PV che cresce man mano che ci si allontana dalla città di partenza;
  3. nel laboratorio si migliora la conoscenza dei quattro tipi di animali selvaggi presenti nel delta e si accumulano tessere “obiettivo. Ci sono quattro tracciati (uno per animale) e si riceveranno PV a fine partita in base alla casella raggiunta e al numero di animali collezionati

A fine round i giocatori recuperano una parte delle carte scartate e ricevono nuovi e più potenti personaggi da utilizzare nei round successivi, poi si ricomincia tutta la procedura. Dopo il sesto (e ultimo) round si effettua il conteggio finale dei PV e chi ha il totale più alto vince.

Commento

DELTA non è difficile da capire ma è abbastanza complesso da giocare, quindi è destinato più che altro a giocatori abituali o esperti, anche perché le scelte da fare ad ogni turno sono abbastanza variegate ma molto importanti, quindi occorre avere una strategia di massima e concentrarsi sul modo migliore per fare punti, senza cercare di strafare.

In generale si utilizza il primo turno di gioco per vedere cosa succede e quali carte e/o tessere si possono acquisire, poi sarà proprio questo “bottino” ad indirizzare la strategia dei giocatori nei turni successivi.

Uno dei mezzi più… popolari è l’esplorazione del delta del fiume perché può assegnare parecchi PV: le zone adiacenti alla città di partenza ne danno solo 2-3, ma quelle successive aumentano gradualmente fino ad arrivare a 10-11 PV. In media, sfruttando anche le tessere “Invenzione” ed altri bonus, i giocatori riescono a posizionare da 6 a 8 dischetti, per un valore “medio” di 30-40 PV.

Un’altra fonte di punti è l’acquisizione di certi animali e l’avanzamento del relativo segnalino sul suo tracciato: non cercate però di accumulare troppi tipi diversi di animali perché non rii8scirete ad avanzare fino in fondo per più di due tracciati. Concentratevi piuttosto su paio di essi e aggiungete alle carte “Animale” qualche tessera “Invenzione” o carta Missione dell’ultimo round. Così facendo anche qui sarà possibile raggiungere abbastanza facilmente i 30-40 PV.

Si devono anche sfruttare al meglio le tessere “libellula” (che contengono dei Bonus interessanti, sotto forma di risorse o avanzamenti nei tracciati della conoscenza) e le tessere “Bonus” che si raccolgono sul tracciato “Ordine di turno”: qui si tratta di scegliere quella che potrà servirvi al meglio nel round che sta per iniziare e dovrà essere abbinata ad un Personaggio che possa massimizzare la sua mossa con l’aiuto di quel Bonus.

Gioco davvero interessante, sempre bello da giocate, anche se alla fine si perde, perché c’è sempre qualcosa da fare o da… inventarsi.

Trovi una descrizione più approfondita su balenaludens.it

In Delta giocatori si calano nei panni di scienziati ed esploratori di fine ‘800 e devono recarsi nella Camargue, una vasta zona ancora selvaggia nel sud della Francia, per visitare la foce del fiume Rodano, con le sue isole ed i suoi canali, alla ricerca di preziosi “cristalli” e per censire la fauna locale.

Il gioco, per 2-4 partecipanti (da 14 anni in su), ha una durata di circa due ore (una volta imparate le regole) ed è stato portato in Italia da Cranio Creations: diciamo subito che ha incontrato il favore di tutti i play-testers che lo hanno provato, grazie al sistema adottato per eseguire le azioni e per la grande varietà di situazioni e di scelte offerte.

Continua a leggere su balenaludens.it

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Balena Ludens 2024-01/03 2024 Esploriamo il delta del fiume Rodano alla ricerca di preziosi cristalli 02-19 Cremona Pietro (Leggi) Recensione dettagliata

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.