Aquatica (2019)
Giudizio complessivo:
Autore: Tuzovsky Ivan
Artista:
Editore: Cosmodrome Games
Cranio Creations
Numero giocatori: 1 - 4
Durata media: 60 minuti
Tipologia giocatori: Giocatori abituali
Ambientazione: Popoli Subacquei in cerca di risorse e supremazia
Categoria: Carte Speciali
Meccanica: Combinazioni-Allineamenti
Motore: Carte
Nomi alternativi: Atlantes
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 7
Regolamento: 6
Gradimento: 6
Fortuna: 4
Difficoltà: 4
Valutazione BGG
Voto: 7.41
Votanti: 2.385
Classifica: #849
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: A
Spielbox: B
Win Magazine: N.D.

Descrizione

Le profondità oceaniche sono in subbuglio perché le Popolazioni subacquee, per sopravvivere, devono cercare urgentemente nuove risorse: AQUATICA ci invita a prendere il posto dei grandi condottieri di questi popoli per guidarli nuovamente verso la prosperità. Molto indovinata l’ambientazione grafica, con colori “blu marino” in varie tonalità e con gettoni di plastica a forma di “manta” per ottenere bonus supplementari.

I giocatori ricevono una speciale plancia (sempre color blu) formata da strati sovrapposti di cartone che permettono di far scivolare le carte fra uno e l’altro e lasciare visibile solo le informazioni necessarie: tutti ricevono un set di 4 carte “Personaggio” (uguali per tutti) e quattro “mante” dello stesso colore. Il tabellone mostra le profondità marine ed accoglie 6 carte “Territorio” e 6 Carte “Personaggio dell’Oceano, tutte a disposizione di chi vorrà acquistarle: i personaggi hanno un costo da 0 a 5 monete d’oro mentre i territori possono essere acquistati (monete) o conquistati (punti potere).

Le carte Personaggio servono esclusivamente a fare azioni (ovviamente quelle acquistate nel corso della partita hanno effetti più potenti di quelle ”base”) mentre i territori mostrano delle “rendite” di vario tipo (monete, potere, acquisizione di nuovi Personaggi o Territori, innalzamento delle carte, acquisizione dei Punti Vittoria (PV) necessari per vincere la partita, ecc.).

Al suo turno ognuno gioca una carta Personaggio ed esegue la relativa azione, eventualmente aggiungendo monete o punti potere dalle carte territorio o dalla “mante” per acquisire nuove carte o farle “salire”. Quest’ultima operazione serve a fare scivolare verso l’alto una o più carte territorio nella propria plancia finché non arrivano all’ultima riga, la quale mostra quanti PV si otterranno mettendo quella carta nel proprio “tesoro” (azione possibile esclusivamente con l’azione Accumulo Punti Territorio, rappresentata da icone con un forziere, che si trovano su certe carte).

La partita termina in uno dei tre modi seguenti: (a)- se finiscono le carte Personaggio; (b)- se finiscono le carte Territorio; (c) – se un giocatore soddisfa i quattro obiettivi del gioco (vedere il commento). A questo punto si fa la somma dei PV acquisiti e chi ha il totale più alto vince.

Commento

AQUATICA è un gioco che richiede una certa elasticità mentale perché se le opzioni a disposizione non sono molte, tuttavia il loro utilizzo ottimale deve essere preso in conto in anticipo, procurandosi le carte territorio giuste ed i personaggi più adatti. In questa ottica possono aiutare anche i quattro “obiettivi” sempre presenti nel gioco: quelli di “base” sono stampati direttamente sul tabellone ed appositi gettoni extra permettono di variarli ad ogni partita, combinandoli a piacere.

Gli obiettivi di base, per esempio, richiedono ai giocatori di avere 8 carte Personaggio in mano, 5 territori nella propria plancia (5 è il massimo possibile), 3 carte già nella pila dei punteggi o avere acquisito almeno 2 mante “selvagge” (cosa possibile solo facendo salire in alto alcune carte territorio che hanno l’apposito simbolo). Il primo che ci riesce (per ogni obiettivo) ottiene 8 PV extra, il secondo 5 PV ed agli altri vanno 3 PV. Essere primi in due obiettivi è indubbiamente un bel vantaggio per la corsa alla vittoria finale.

Al proprio turno oltre giocare una carta Personaggio è possibile effettuare anche un numero qualsiasi di azioni “aggiuntive”: (a) - girare una “manta” sul dorso per utilizzare il suo bonus (1-2 monete, 1 potere, 1-2 salite, ecc.); oppure (b) – utilizzare le “risorse” dei vostri territori per aggiungerle a quelle della carta Personaggio e potenziare così quell’azione; (c) – usare gli “effetti” delle carte territorio per far salire una o più carte o per spostare nel tesoro le carte arrivate in cima.

Ogni volta che un territorio viene utilizzato la carta sale di una casella verso l’alto, quindi ogni bonus sarà disponibile una volta soltanto. Da qui la necessità di spostare al più presto nel tesoro quelle arrivate “in alto” in modo da avere spazi liberi per nuove carte. Avrete capito che il gioco non è troppo complicato ma che necessita comunque di un minimo di programmazione e di un buon “occhio” per l’acquisizione delle carte che ci saranno davvero necessarie. Purtroppo l'alea gioca un ruolo importante: ci sono casi in cui Esplorazione mostra territori di alto valore ed un solo giocatore riesce ad acquistare l'unico abbordabile senza che gli avversari possano poi rispondere adeguatamente per mancanza di "fondi"; oppure un giocatore al suo turno riesce a comprare il Territorio giusto per fare una "combo" fra le sue carte e magari completare più obiettivi insieme. Le regole poi spesso non aiutano  ..  

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
ILSA Magazine 56 2019 Prime Impressioni 14 Cambiaghi Fabio Recensione
Spielbox 2020/5 2020 Cascading Actions 54 Ruschitzka Edwin Recensione dettagliata
Plato 137 2021 Combo de poisson aux épices 36 Bonnard Vincent Recensione

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.