Abalone (1988)
Giudizio complessivo:
Autore: Levi Laurent
Lalet Michel
Artista:
Editore: Dal Negro
Numero giocatori: 2
Durata media: 30 minuti
Tipologia giocatori: Giocatori abituali
Ambientazione: Gioco astratto di combinazioni e cattura
Categoria: Astratto
Meccanica: Combinazioni-Allineamenti
Motore: Abilità  manuale
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 8
Regolamento: 7
Gradimento: 6
Fortuna: 0
Difficoltà: 4
Valutazione BBG
Voto: 6.44
Votanti: 5.190
Classifica: #1423
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: C
Spielbox: N.D.
Win Magazine: N.D.

Descrizione

ABALONE è un gioco astratto su una scacchiera di palstica nera di forma esagonale con 61 fori (per l'alloggiamento delle sfere) fra loro collegati tramite guide in rilievo. Dopo aver piazzato sulla griglia del tabellone le 14 sfere bianche e nere i giocatori si alternano "spostando" di una casella, con una spinta delle dita, una delle loro sfere in qualsiasi direzione oppure 2-3 sfere del proprio colore allineate: è vietato spostarne un numero maggiore. nel caso di 2-3 sfere lo spostamento può essere fatto in linea (in avanti o all'indietro) o lateralmente, senza modificare l'allineamento. Se le sfere sono a contatto con quelle dell'altro colore possono spingerle di una casella, ma solo in caso di superiorità numerica (2 a 1, 3 a 1 o 3 a 2) chiamata "sumito" e naturalmente solo in linea retta. Non è mai obbligatorio spingere le sfere nemiche, ma se così facendo una di esse finisce fuori campo il giocatore che ha effettuato la spinta guadagna 1 punto. La partita la vince chi per primo riesce ad espellere la sesta sfera dell'avversario. 

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Plato 41 2011 Un classique à redécouvrir 58 Graveleau Lionel Recensione breve

Commento

Con delle regole minimaliste e con un tempo di gioco medio di 15-20 minuti è facile effettuare 2-3 partite di seguito ad ABALONE. Per evitare che un giocatore allunghi esageratamente i tempi pensando troppo alla mossa successiva le regole prevedono anche che si possa fissare un tempo massimo per l'intera partita, usando un orologio da scacchi. Inutile dare consigli sulla tattica di gioco perché, come negli scacchi, ci sono infinite possibilità e spesso bisogna reagire in maniera coerente ad un attacco dell'avversario: prima di effettuare una mossa però sarà bene esaminare le possibile contromosse perché a volte, spinti dalla possibilità di espellere una sfera nemica, è possibile cacciarne 2-3 delle nostre in una situazione difficile, con l'avversario che potrebbe inizialmente limitarsi a "spezzare" il nostro asse portando in stallo le sfere per poi attaccarle una ad una da un altro lato. Per quesato normalmente le caselle più a rischio sono quelle del bordo campo, per cui le partite inizialmente vedono i due giocatori ammassare sfere al centro cercando di creare situazioni di "sumito" (ovvero una linea di sfere in maggioranza sul nemico) ma facendo bene attenzione a reagire alle minacce mettendo in stallo le sfere. Il gioco ha sempre il suo fascino e maneggiare queste sfere di vetro colorato dà anche sensazioni "tattili" molto appaganti.    

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.