Viticulture: Tuscany Essential Edition (2016)
Giudizio complessivo:
Autore: Stegmaier Jamey
Stone Alan
Artista:
Editore: Stonemaier Games
Numero giocatori: 1 - 6
Durata media: 120 minuti
Tipologia giocatori: Giocatori esperti:
Ambientazione: Espansione di Viticulture Essential Edition
Categoria: Sviluppo-Ampliamento
Economia-Industria-Commercio
Meccanica: Piazzamento lavoratori
Motore: Uso di risorse varie, segnalini, pezzi speciali
Espansione di: Viticulture Essential Edition
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 8
Regolamento: 7
Gradimento: 8
Fortuna: 3
Difficoltà: 4
Valutazione BBG
Voto: 8.69
Votanti: 1.832
Classifica: N.D.
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: N.D.
Spielbox: N.D.
Win Magazine: N.D.

Descrizione

VITICULTURE è basicamente un gioco di "piazzamento lavoratori" guidato dalle carte. Ci sono quattro mazzi di carte: vitigni, ordini di vino, aiutanti estivi ed aiutanti autunnali. Gli ultimi due mazzi servono ad ottenere dei bonus, a volte un po' squilibrati, nel corso della partita, mentre gli altri due sono il vero cuore del gioco. Ad ogni turno il "primo giocatore" ha la possibilità di scegliere in che ordine giocare: piazza dunque il suo segnalino in una delle 7 postazioni previste a questo scopo e guadagna il bonus indicato (una carta, una moneta, un lavoratore extra, ecc.): solo il primo posto non dà alcun bonus (ma permette di scegliere le azioni in anticipo e senza concorrenti). Poi il turno si divide in due parti, estate ed autunno, ed in ognuna delle due ci sono 6 azioni disponibili. In estate è possibile guadagnare dei soldi, prendere carte "vitigno", piantare i vitigni nel campo, vendere/acquistare uva o campi, costruire un edificio o giocare carte aiutanti estivi. In inverno è possibile raccogliere l'uva dalle vigne, trasformare l'uva in vino, prendere nuovi contratti, vendere il vino (in base ai contratti ottenuti), ingaggiare nuovi lavoratori o giocare carte assitenti autunnali. Il primo che posa un lavoratore su un'azione riceve anche un bonus extra: quando tutte le caselle di un'azione sono state coperte (1-2-3 a seconda dei partecipanti) essa non potrà più essere eseguita. I giocatori partono tutti con due lavoratori normali ed un "capo", il quale può essere giocato anche su azioni già piene. I lavoratori giocati in estate non saranno disponibili in autunno, quindi ogni giocatore deve programmare un po' le sue azioni e sperare che non vengano occupate prima dagli avversari. Quando un contratto viene onorato il giocatore riceve dei Punti Vittoria (PV) che dipendono dalla "qualità" del vino richiesto: altri punti possono essre guadagnati con i bonus delle azioni o delle carte aiutanti. Appena un giocatore arriva a 20 PV si termina il turno in corso e si proclama vincitore chi ha il totale finale più alto.    

Commento

L'espansione Tuscany Essential modifica in maniera sensibile il gioco con alcune novità: (1) -  viene fornito un nuovo tabellone che aumenta e modifica ulteriormente le azioni, introducendo 4 diverse stagioni e cambia decisamente il modo di decidere l'ordine di gioco del turno successivo. Infine sul tabellone è stampata una minuscola carta della Toscana, divisa in Province, sulle quali possono essere giocate dei segnalini a forma di stella per ottenere un bonus immediato (carte o soldi) e punti vittoria a fine partita per chi ottiene la maggioranza; (2) - viene fornito un nuovo mazzo di carte "piccole" (gli edifici) da utilizzare con apposite azioni per ottenere vantaggi immediati o "investire" sul futuro; (3) - Si deve aggiungere un'appendice alla plancia personale, su cui giocare fino a due carte "edificio"; (4) - sono fornite due serie di nuovi meeples personalizzati (e dipinti); (5) - Sono fornite anche 36 stelle di legno colorato (sei per giocatore) per occupare le province della mini mappa della Toscana. Abbiamo provato anche questa espansione che però ha allungato di molto il tempo di gioco. Pensiamo quindi che sia un effettivo "passo in avanti" ma che debba essere riservata a partite con 3-4 giocatori al massimo.  Per vincere a VITICULTURE bisogna coordinare al meglio le proprie azioni, tenendo comunque d'occhio gli avversari ed avendo sempre un piano "B" se le azioni previste non sono disponibili. Innanzitutto avere 1-2 contratti in mano significa poter programmare fin da subito il tipo e la quantità di vino necessari per onorarli. Quindi bisogna pescare un po' di carte vitigno per piantarle nei tre campi disponibili: ogni vitigno indica se il prodotto sarà vino rosso o bianco e la sua qualità si misura in punti vino. La somma dei punti vino rossi e di quelli bianchi presenti in ogni singolo campo verrà usata in autunno con l'azione "raccolto" per trasformarli in punti "mosto": con l'azione "pestare il vino" i punti mosto si trasformano in vino e vengono messi in cantina. Quando il totale di vino rosso e/o bianco corrisponde alla richiesta di un contratto si può usare l'azione "vendere" per ottenere punti vittoria ed un bonus perenne in monete. Non tutti i vitigni possono essere piantati liberamente: alcuni di essi necessitano infatti di un filare protetto ed altri di un sistema di irrigazione. Entrambi possono essere acquistati con l'azione "costruzione", insieme ad altri edifici: il cottage che permette di pescare una carta "aiutante" in autunno, le cantine media e grande che permettono di immagazzinare maggiori quantità di vino, il mulino che assegna 1 PV ogni volta che si pianta un vitigno, ecc. Alcuni contratti prevedono del vino rosé o dello champagne: essi possono essere ottenuti nella fase di preparazione del vino utilizzando una diversa miscela di rosso e bianco. Il gioco non è particolarmente complesso e dopo un paio di partite non si ha nemmeno più la necessità di ricorrere al regolamento per chiarire qualche passaggio. L'unica cosa che un po' "stona" (ma questo è soltanto un parere personale) è l'uso delle carte aiutanti: esse infatti hanno "peso" e valore ben diversi per cui la fortuna potrebbe aiutare notevolmente un giocatore che riesce a fare un "filotto" favorevole. In complesso comunque un buon gioco che sfrutta al meglio meccaniche collaudate per proprre qualcosa di nuovo e divertente.

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.