Dice Hospital (2018)
Giudizio complessivo:
Autore: Nudd Mike
Kordonskiy Stanislav
Artista: Miramon Sabrina
Koziner Sebastiàn
Editore: Alley Cat Games
Numero giocatori: 1 - 4
Durata media: 90 minuti
Tipologia giocatori: Da 10 anni
Ambientazione: Accogliere e guarire malati in ospedale
Categoria: Sviluppo-Ampliamento
Meccanica: Piazzamento lavoratori
Combinazioni-Allineamenti
Motore: Dadi
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 7
Regolamento: 7
Gradimento: 7
Fortuna: 2
Difficoltà: 3
Valutazione BGG
Voto: 7.2
Votanti: 3.445
Classifica: #824
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: B
Spielbox: D
Win Magazine: N.D.

Descrizione

Ultimamente (siamo nel 2020) cliniche e ospedali sembrano interessare molto sia gli autori che i giocatori: era uscita da poco la versione “deluxe” di CLINIC (dove i giocatori si calano nei panni dei direttori di una clinica privata) ed eccoci di nuovo in ospedale con questo DICE HOSPITAL, dove invece il nostro compito è quello di curare dei malati, rappresentati da dei dadi colorati (gialli, rossi e verdi).

Ad inizio partita tutti ricevono una carta medico, 3 infermieri (piccoli meeple bianchi) ed una plancia ospedale, sulla quale sono raffigurati sei reparti di cura, una camera mortuaria ed una sala di aspetto per chi è guarito ed attende di rientrare a casa. Ognuno riceve anche 3 dadi (presi a caso da un sacchetto) da lanciare ed inserire in uno dei 4 esagoni che rappresentano le camere dei degenti: da notare che i dadi ricevuti all’inizio devono essere posizionati con un “3”, un “4” ed un “5” nella parte alta ad indicare lo stato di malattia (più il numero è alto e più il malato si avvicina alla guarigione).

Nel… cortile dell’ospedale ci sono quattro autoambulanze, ognuna delle quali caricherà ad inizio turno 3 malati (costituiti ovviamente altri dadi, lanciati a caso e rilanciando eventuali “1” e “6” che non possono essere utilizzati in questa fase). All’inizio del turno il primo giocatore deve inoltre rivelare due nuove tessere “reparto” e due speciali carte “medico”: le prime possono essere aggiunte al proprio ospedale, aumentando le sue capacità, mentre le seconde fanno prendere un meeple aggiuntivo a seconda del tipo di medico (giallo, verde, rosso o blu, con quest’ultimo che è una specie di jolly).

Il Primo giocatore deve ora scegliere un’ambulanza (esclusa la n°1) e piazzare i relativi dadi nel suo ospedale, senza cambiarli di valore: gli altri giocatori fanno altrettanto (ma loro possono scegliere anche la n° 1, se lo vogliono, perché li farà diventare primi di mano in quel turno) e quando tutti hanno finito ognuno sceglie (in ordine di ambulanza, dalla n° 1 alla n° 4) anche una carta medico o una tessera “stanza” (da aggiungere alla sua dotazione) fra le quattro esposte. Poi inizia la tipica giornata di un ospedale, con gli infermieri che vengono posizionati nelle varie stanze e curano un malato secondo i criteri indicati sulla casella (dado rosso nella stanza rossa, dado di un certo valore nelle stanze “1-2”, 3”4” e “5-6”, ecc.) utilizzando anche, se possibile, i bonus offerti dalle carte medico o dalle nuove stanze.

Curare un paziente significa aumentarne il valore sul dado corrispondente e spostarlo in una casella “curato”: se supera il valore “6” significa che quel paziente è stato guarito e può lasciare l’ospedale (mettere il dado nella sala d’attesa). Alle fine del turno i giocatori ricevono dei Punti Vittoria (PV) in base al numero dei pazienti guariti e poi si ricomincia tutto da capo ripartendo dal Primo Giocatore (quello che aveva preso l’ambulanza n° 1) e si continua così fino al turno 8, quando la partita ha fine: il giocatore che ha raggiunto il totale più alto vince.

Commento

La cosa più importante in DICE HOSPITAL è quella di guarire il maggior numero di pazienti alla fine di un turno: poiché però i PV attribuiti sono proporzionati al numero dei malati guariti, spesso conviene aspettare un turno, facendo salire il valore dal maggior numero di dadi possibile, per poi curarne 4-6 in una volta sola. Così, per fare un esempio, possiamo notare che 4 malati curati uno alla volta in quattro turni diversi danno un totale di 4 PV: se i quattro malati li curiamo invece in un solo turno guadagniamo 7 PV.

Di conseguenza è bene non preoccuparsi troppo di fare uscire qualche malato ogni volta, ma è meglio ingegnarsi al meglio per averne almeno 3-4 sul valore “6” alla fine del turno, pronti ad uscire al successivo. Così facendo si riescono normalmente a guarire 4-5 malati ogni due turni (7 o 9 PV): ne consegue che, quando si sceglie un’ambulanza ad inizio turno, è meglio prenderne una che abbia dei dadi di valore alto, in modo da poterli guarire il più in fretta possibile.

Nel nostro “lavoro”, noi “primari” siamo aiutati anche dalle nuove tessere “stanza” e dai “dottori” extra che possiamo raccogliere ad ogni turno: anche qui è bene usare la testa, nella scelta, perché se è vero che ogni dottore aggiunge permanentemente un meeple colorato alla nostra dotazione, è altrettanto vero che se non aumentiamo le stanze a disposizione prima o poi qualche inserviente resterà disoccupato (ogni stanza infatti può essere occupata da un solo segnalino).

È bene inoltre cercare di “differenziare” i dottori (prendendo cioè carte di colori diversi) anche in base alle mansioni: alcuni infatti accelerano la guarigione dei pazienti del loro colore; altri permettono di curare anche pazienti extra (stesso colore o stesso numero sul dado); altri ancora danno 1 PV extra se si guarisce un paziente del loro colore, ecc.

Infine ricordiamo che i pazienti non curati in un turno restano nel loro letto e si aggravano (il dado viene spostato sul valore immediatamente più basso) e se scendono sotto il valore “1” muoiono, dando punti negativi ai loro primari.

Il gioco è divertente, ed anche se la fortuna può giocare un certo ruolo (valori dei dadi nelle ambulanze, carte medico o tessere estratte a sorte), tutti riescono a barcamenarsi fra guarigioni e salvataggi in extremis dei pazienti più compromessi.

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Spielbox 2018/6 2018 Medical treatment for sixsiders 30 How Alan Recensione dettagliata
Plato 125 2020 Système hospitalier 40 De Grimouard Bruno Recensione dettagliata

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.