Catan: Explorers & Pirates (2013)
Giudizio complessivo:
Autore: Teuber Klaus
Artista: Menzel Michael
Lieske Harald
Editore: Mayfair Games
Numero giocatori: 2 - 4
Durata media: 90 minuti
Tipologia giocatori: Giocatori abituali
Ambientazione: Quarta grande espansione per Coloni di Catan, con nuovi scenari
Categoria: Civilizzazione
Meccanica: Controllo Aree
Motore: Dadi
Carte
Espansione di: Catan: Coloni di Catan (2005)
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 7
Regolamento: 7
Gradimento: 7
Fortuna: 3
Difficoltà: 3
Valutazione BGG
Voto: 7.24
Votanti: 1.064
Classifica: N.D.
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: N.D.
Spielbox: N.D.
Win Magazine: N.D.

Descrizione

In COLONI DI CATAN i giocatori formano inizialmente un’isola con una serie di tessere esagonali di cartone, ognuna delle quali mostra un certo tipo di terreno: pascoli, montagne, bosco, terreno argilloso, coltivazioni di grano e deserto. Attorno all'isola vengono piazzate delle tessere di mare, su metà delle quali è costruito un porto.

Ogni terreno, ad esclusione dell'unica tessera di deserto, riceve un gettone con un valore da 2 a 12 secondo una sequenza indicata dalle regole: essi serviranno a determinare, con l’aiuto di due dadi, quali terreni produrranno in quel turno.

Ad inizio partita i giocatori, a turno, piazzano sull'isola due casette (i villaggi dei coloni) esattamente sugli incroci dei bordi delle tessere e due barrette di legno colorato (le strade) su un fianco delle tessere, collegati alle rispettive casette: si tratta dell’inizio della colonizzazione dell’isola.

Terminato il set-up il giocatore di turno lancia i due dadi e TUTTI incassano una "risorsa" (sotto forma di carte) se hanno casette adiacenti ad una tessera sulla quale è posato il gettone di valore pari al risultato del lancio. La foresta dà legno, i campi grano, i pascoli lana, le cave argilla e le montagne minerali.

Il giocatore di turno ora può commerciare con gli altri per proporre uno scambio di risorse agli altri, offrendo qualcuna delle sue in cambio di altre che gli mancano. È comunque sempre possibile scambiare 4 risorse uguali con la banca in cambio di una del tipo desiderato, oppure, se si possiede un porto, scambiare 2 o 3 risorse del tipo indicato dal porto in cambio di un'altra a scelta.

Quando però il totale dei dadi è "7" entra in azione una pedina speciale (bandito) che il giocatore di turno può spostare su una tessera a suo piacimento per bloccarne la produzione e per ... rubare una carta dalle mani di uno dei giocatori che hanno casette adiacenti a quella tessera.

Nella fase finale del turno il giocatore può usare le risorse accumulate per costruire nuove strade, nuovi villaggi (da posizionare su incroci già raggiunti dalle sue strade), trasformare dei villaggi in città (che raddoppiano gli incassi delle risorse) o infine acquistare carte "Sviluppo".

Ci sono tre tipi di carte "Sviluppo":

i “cavalieri” che, quando giocati, permettono di spostare il bandito su un'altra tessera, con le solite modalità;

le carte “progresso” che fanno ottenere risorse o costruzioni di strade gratuite;

gli edifici speciali (ognuno dei quali assegna 1 Punto Vittoria (PV) al giocatore che lo possiede).

Chi ha la maggioranza dei cavalieri (con un minimo di tre) riceve un bonus di 2 PV. Chi costruisce la strada più lunga (con un minimo di 5 barrette) riceve a sua volta 2 PV. La partita finisce quando un giocatore dichiara di aver raggiunto 10 PV, calcolando 1 PV per ogni villaggio, 2 PV per ogni città, più gli eventuali bonus che abbiamo appena visto. 

Commento

Il 2013 sembra sia stato un anno felice per la serie CATAN perché arrivò sul mercato CATAN: ESPLORATORI E CORSARI, la quarta grande espansione del gioco base, una scatola veramente piena di materiali interessanti con decine di segnalini di legno colorato per tutti i giocatori (porti, navi, equipaggi, città, navi pirata, ecc.) e ben 16 cartoni fustellati pieni di tessere terreno, mare, costa, ecc.).

Vengono forniti inoltre 5 nuovi scenari:

  1. LAND HO! – Richiede un tabellone più grande del solito dove le tessere terreno formano tre grandi isole circondate dal mare: di quella di partenza si conosce tutto, come al solito, ma le altre due sono ignote e devono essere esplorate (le loro tessere vengono girate solo quando una nave arriva su di esse). Si possono ora costruire dei porti (con la possibilità di scambi 2:1) e, regola che è stata poi adottata in tanti tornei, chi non ottiene nessuna risorsa in un turno prende una moneta e può scambiare in seguito 2 monete per acquistare una risorsa a sua scelta.
  2. PIRATE LAIRS – Il tabellone viene esteso ulteriormente e di nuovo si creano tre isole (più grandi delle precedenti). Oltre alle navi ed ai porti i giocatori ricevono anche delle navi “Pirata” del loro colore, le relative ciurme e dei dischetti marcatori. Ogni volta che si scopre una tessera “miniera d’oro/covo dei pirati” si attiva un pirata: per eliminarlo gli avversari devono ricatturare la miniera.
  3. FISH FOR CATAN – Di nuovo si prepara un tabellone con tre isole (come nel primo scenario) ma alcune tessere di mare contengono branchi di pesci che i giocatori devono pescare per fare dei PV.
  4. SPICES FOR CATAN – Solito tabellone con tre isole e solita preparazione delle tessere terreno che saranno poi inserite (coperte) negli spazi della seconda e terza isola. Anche questa volta vengono assegnate delle “missioni” ed i giocatori devono esplorare il tabellone alla ricerca delle tessere con le “spezie”, che daranno PV extra.
  5. EXPLORER & PIRATES – È lo scenario più impegnativo ed infatti il suo tabellone, con le solite tre isole, è veramente extra large. Si assegnano le solite missioni e si utilizzano praticamente tutte le regole extra dei quattro scenari precedenti.

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
WIN The Game Journal 450 2013 Onwards to new shores 12 Schranz Maria Recensione dettagliata

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.