First Class (2016)
Giudizio complessivo:
Autore: Ohley Helmut
Artista: Menzel Michael
Editore: Hans im Gluck
Z-Man Games
Numero giocatori: 2 - 4
Durata media: 60 minuti
Tipologia giocatori: Giocatori abituali
Ambientazione: Preparare due treni e farli viaggiare
Categoria: Carte Speciali
Meccanica: Combinazioni-Allineamenti
Motore: Carte
Componenti: Visualizza la lista dei componenti
Grafica: 7
Regolamento: 7
Gradimento: 7
Fortuna: 1
Difficoltà: 3
Valutazione BBG
Voto: 7.68
Votanti: 1.921
Classifica: #399
Valutazione riviste
Ilsa: N.D.
Plato: N.D.
Spielbox: N.D.
Win Magazine: N.D.

Descrizione

Potremmo anche chiamare questo gioco "Russian Railroads: the Card Game" visto che l'autore è lo stesso e molte delle meccaniche sono veramente simili. Tuttavia First Class ha una sua fisionomia ben definita ed è molto piacevole da giocare: in quattro può durare poco più di un'oretta, in tre anche meno, quindi in una normale serata si possono fare tranquillamente un paio di partite, giusto per provare strategie alternative. I giocatori partono con una plancia sulla quale sono posti due convogli ferroviari costituiti ognuno da una sola carta "vagone" di valore "0", due "conduttori" (meeples di legno colorato) ed una piccola locomotiva di legno (in alto) davanti ad un percorso ferroviario di tre sole caselle. Ogni giocatore riceve anche una carta "obiettivo" e quattro carte "vagone postale". Si formano poi tre mazzi di carte (chiamati "1", "2" e "3" in base al numero stampato sul retro) usando il modulo base ("X") e due moduli aggiuntivi scelti fra 5 diversi (A-B-C-D-E). Partendo dal mazzo "1" si posano poi sul tavolo tre file da 6 carte ciascuna e, a turno, i giocatori ne pescano una eseguendo l'azione relativa. Le carte "Vagone" permettono di allungare i propri convogli e/o migliorare le carte già esistenti, facendole passare da "0" ad "1", poi a "2", "4", "7" e "12". Le carte "ferrovia" permettono di allungare il percorso ferroviario, aggiungendo altre "stazioni bonus" o caselle con Punti VIttoria (PV). Le carte "treno" permettono di muovere la locomotiva sul percorso ferroviario per raggiungere le varie stazioni ed assegnare i relativi bonus. Le carte "conduttore" fanno muovere uno o entrambi i conduttori sui convogli in formazione per poter incassare i punti indicati sulle carte già giocate. Le carte "celebrità" raddoppiano il valore del vagone sotto cui vengono posate. Le carte "cartolina" raddoppiano il bonus delle stazioni sul percorso ferroviario. Le carte "contratto" permettono di guadagnare qualche bonus specifico se si raggiungono certe condizioni. Le carte passeggeri fanno incassare 2-4 monete. E così via. Al termine del secondo, quarto e sesto turno si incassano i bonus maturati sulla ferrovia (fin dove locomotiva è avanzata) e si incassano PV per la ferrovia e per i vagoni già posati. Al termine del sesto turno si rivelano anche le carte obiettivo e si verifica se e quanti punti assegnare ai loro possessori.

Articolo su balenaludens.it

Helmut Ohley è conosciuto nel nostro ambiente per avere utilizzato il sistema di gioco di 18xx creando una serie di nuovi titoli: 1824, 1844/1854, 1848, 1862, 1880, 1895, ecc. Naturalmente è anche noto per avere messo sul mercato negli ultimi anni alcuni giochi da tavolo di ottima fattura (Poseidon, Railroad Barons, Russian Railroads, German Railroads) e quindi se avete l’impressione che l’autore sia “ossessionato” dai treni beh, avete ragione. Ecco perché la sua nuova creatura, First Class, era attesa con una certa impazienza, anche perché si vociferava che fosse praticamente la versione con le carte di Russian Railroads.

Continua a leggere su balenaludens.it

Articoli su riviste:

Rivista Numero Anno Titolo articolo Pagina Autore Tipo articolo
Spielbox 2016/5 2016 Spiel '16 - New Arrivals (Part 1) 28 Recensione breve
ILSA Magazine 42 2016 Prime Impressioni 38 Berutti Fausto Recensione breve
Spielbox 2016/7 2017 No swaying and rattling, but murder 4 Schrapers Harald Recensione dettagliata

Commento

Due sono le strategie di base: cercare di completare in fretta i propri convogli per arrivare a 9 vagoni ed una locomotiva e per portare i due conduttori fino in fondo, facendo salire nello stesso tempo il valore dei vagoni oppure accontentarsi di convogli più brevi ma puntare a lunghi percorsi ferroviari. Nel primo caso il giocatore dovrà puntare a raccogliere carte "vagone" (per creare nuovi vagoni e migliorare quelli esistenti) cercando di accaparrarsi anche qualche "celebrità" per raddoppiare i punti e , soprattutto verso la fine, facendo spostare i conducenti verso la testa del convoglio. Dopo aver posato il quinto "vagone" il giocatore deve scegliere una delle quattro carte "postale" del suo colore per inserirla nel convoglio ed incassarne il bonus. Dopo la nona carta il convoglio è completato ed il giocatore prende una delle locomotive a disposizione (che assegnano da 5 a 15 PV) e la mette in testa al treno così formato. Se i conduttori riescono ad arrivare sulla locomotiva incassano i suoi punti e 20 PV (per il primo a riuscirci) 10 e 5 (secondo e terzo), oltre naturalmente ai PV di tutti i vagoni del convoglio. La seconda strategia consiste nel prendere da tavola le carte "ferrovia" ed a accostarle le une alle altre creando così un lungo tragitto costellato di stazioni e caselle con PV (da 3 a 20). Poi ovviamente occorrerà prendere le carte "treno" per spostare la locomotiva di 1-3 caselle lungo il percorso, facendo incassare i PV delle caselle raggiunte e, alla fine del 2°, 4° e 6° tunro, i bonus delle stazioni superate. Anche qui qualche "cartolina" non fa mai male perché ognuna raddoppia il bonus della stazione. Le monete potranno essere usate per acquisire nuovi vagoni "0" da aggiungere al convoglio, oppure a far muovere treno o conduttore o infine a migliorare un vagone. In generale entrambe le strategie di base sfrutteranno anche tutte le possibilità di "combo" offerte dalle carte e dai bonus per guadagnere carte, migliorie e movimenti gratis. Infine le carte "obiettivo" sono da tenere sempre presenti e spesso danno l'impronta iniziale al gioco: esse infatti assegnano da 1 a 4 PV per ogni carta di un certo tipo (vagoni, treno, conduttore) accumulata durante la partita. Quindi sarà necessario adattare la propria strategia al tipo di carta indicato sull'obiettivo per prenderne il maggior numero possibile e, oltre ai PV standard, aggiungere così un bel gruzzoletto di PV extra. Un gioco divertente e senz'altro consigliato.

Commenti degli utenti


Si precisa che tutti i nomi di Ditte o Prodotti che vengono esposti in questo sito sono di proprietà delle rispettive aziende ed il fatto che vengano qui citati non intende infrangere alcun diritto dei detentori né violare alcun copyright.
Chiunque ritenesse di vantare dei diritti di immagine o di copyright e volesse farli valere è pregato di contattarci perché si possa provvedere alla rimozione dei documenti indicati.